Skip to content

Caratterizzazione climatica e analisi del fenomeno valanghivo in Alta Valle Po attraverso la realizzazione della Carta di Localizzazione Probabile delle Valanghe

Gratis L'indice di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
INDICE 1 . INTRODUZIONE 1 2. INQUADRAMENTO TERRITORIALE DELL’AREA DI STUDIO 5 2.1 Inquadramento geografico 5 2.1.1 L’Alta Valle Po 5 2.1.2 L’area di studio: Comuni di Paesana, Ostana e Oncino 6 2.1.2.1 Paesana 6 2.1.2.2 Ostana 7 2.1.2.3 Oncino 7 2.2 Inquadramento geologico 7 2.2.1 Il Massiccio Cristallino Dora-Maira 9 2.2.2 La Zona Piemontese 9 2.3 Inquadramento geomorfologico 10 3. ANALISI CLIMATICA DELL’ALTA VALLE PO 13 3.1 Caratterizzazione climatica 14 3.1.1 Stazione meteorologica di Paesana 15 3.1.2 Stazione meteorologica di Pian Giasset 17 3.1.3 Stazione meteorologica Monviso 18 3.1.4 Stazione meteorologica di Acceglio Saretto 19 3.2 Parametri nivometeorologici utilizzati per la caratterizzazione climatica dell’Alta Valle Po 20 3.2.1 La temperatura dell’aria 21 3.2.2 Le precipitazioni liquide 22 3.2.3 La precipitazione solida 23 3.2.4 Il vento 24 3.2.5 Radiazione solare globale 25 3.3 Elaborazione dei dati climatici 26 3.3.1 Studio della temperatura atmosferica 26 3.3.1.1 Il grafico delle sette curve termiche mensili 27 3.3.1.2 Termogramma 27 3.3.1.3 Giorni di gelo e giorni senza disgelo 28 3.3.2 Studio delle precipitazioni liquide 28 3.3.2.1 Il regime pluviometrico 29 3.3.2.2 La precipitazione cumulata media mensile e il numero di giorni piovosi 29 3.3.2.3 Il poligono di piovosità di Balseinte 29 3.3.3 Studio delle precipitazioni solide 30 3.3.3.1 Il regime nivometrico 30 3.3.3.2 Lo spessore del manto nevoso 31 3.3.3.3 Densità di precipitazione nevosa 31 3.3.3.4 La scomposizione del numero dei giorni in funzione della quantità di neve al suolo presente 31 3.3.4 Studio del vento 32 3.3.5 Studio della radiazione solare globale 33 3.3.6 Sintesi climatica 33 3.3.6.1 Diagramma ombrotermico – Grafico di Bagnouls – Gaussen 34 3.3.6.2 Climatogramma 34 3.3.7 Andamenti 35 3.4 Risultati 35 Paesana (1994 – 2011) 36 3.4.1 Temperatura 36 3.4.1.1 Grafico delle sette curve termiche mensili 36 3.4.1.2 Termogramma 37 3.4.1.3 Giorni di gelo e giorni senza disgelo 37 3.4.2 Precipitazione liquida 38 3.4.2.1 Regime pluviometrico 38 3.4.2.2 Precipitazione cumulata media mensile e numero di giorni piovosi 39 3.4.2.3 Il poligono di piovosità di Balseinte 41 3.4.3 Precipitazione solida 41 3.4.3.1 Regime nivometrico 41 3.4.3.2 Spessore del manto nevoso 43 3.4.3.3 Densità di precipitazione nevosa 44 3.4.3.4 La scomposizione del numero dei giorni in funzione della quantità di neve al suolo presente 44 3.4.4 Sintesi climatica 45 3.4.4.1 Diagramma ombrotermico – Grafico di Bagnouls – Gaussen 45 3.4.4.2 Climatogramma 46 3.4.5 Andamenti 47 3.4.5.1 Andamento delle temperature 47 3.4.5.2 Andamento delle precipitazioni 48 3.4.5.3 Andamento delle precipitazioni nevose 51 Pian Giasset – Crissolo (2002 – 2011) 53 3.4.6 Temperatura 53 3.4.6.1 Grafico delle sette curve termiche mensili 53 3.4.6.2 Termogramma 54 3.4.6.3 Giorni di gelo e giorni senza disgelo 55 3.4.7 Precipitazione liquida 56 3.4.7.1 Regime pluviometrico 56 3.4.7.2 Precipitazioni cumulate medie mensili e numero di giorni piovosi 57 3.4.7.3 Il poligono di piovosità di Balseinte 58 3.4.8 Precipitazione solida 59 3.4.8.1 Regime nivometrico 59 3.4.8.2 Spessore del manto nevoso 60 3.4.8.3 Densità di precipitazione nevosa 61 3.4.8.4 La scomposizione del numero dei giorni in funzione della quantità di neve al suolo presente 62 3.4.9 Sintesi climatica 63 3.4.9.1 Diagramma ombrotermico – Grafico di Bagnouls – Gaussen 63 3.4.9.2 Climatogramma 64 3.4.10 Andamenti 64 3.4.10.1 Andamento delle temperature 65 3.4.10.2 Andamento delle precipitazioni liquide 65 3.4.10.3 Andamento delle precipitazioni nevose 68 Monviso (2003 – 2009) 70 3.4.11 Temperatura 70 3.4.11.1 Grafico delle sette curve termiche mensili 70 3.4.11.2 Termogramma 71 3.4.11.3 Giorni di gelo e senza disgelo 72 3.4.12 Precipitazione liquida 73 3.4.12.1 Regime pluviometrico 73 3.4.12.2 Precipitazione cumulata media mensile e numero di giorni piovosi 74 3.4.12.3 Il poligono di piovosità di Balseinte 75 3.4.13 Precipitazione solida 76 3.4.13.1 Regime nivometrico 76 3.4.13.2 Spessore del manto nevoso 77 3.4.13.3 Densità di precipitazione nevosa 78 3.4.13.4 Scomposizione del numero di giorni in funzione della quantità di neve al suolo presente 79 3.4.14 Il vento 80 3.4.14.1 Regime anemologico 80 3.4.14.2 Regime anemometrico 82 3.4.15 La radiazione globale 84 3.4.16 Sintesi climatica 84 3.4.16.1 Diagramma ombrotermico – Grafico di Bagnouls – Gaussen 84 3.4.16.2 Climatogramma 85 3.4.17 Andamenti 86 3.4.17.1 Andamento della temperatura 86 3.4.17.2 Andamento delle precipitazioni 86 3.4.17.3 Andamento delle precipitazioni nevose 87 3.5 Considerazioni conclusive sull’Alta Valle Po 90 3.6 Acceglio Saretto 91 3.6.1 Temperature 92 3.6.2 Regime nivometrico, spessore del manto nevoso e numero di giorni nevosi 93 3.6.3 Tendenze 94 3.6.3.1 Temperature 94 3.6.3.2 Spessore del manto nevoso 99 4. RISCHIO VALANGHIVO IN ALTA VALLE PO 100 4.1 La neve 100 4.1.1 Come si forma la neve 100 4.1.1.1 L’atmosfera terrestre 100 4.1.1.2 Le nuvole 101 4.1.1.3 Genesi della neve 101 4.1.1.4 Formazione dei cristalli di ghiaccio 102 4.1.1.5 Formazione del cristallo di neve 102 4.2 Evoluzione del manto nevoso 104 4.2.2 La neve al suolo 104 4.2.2.1 Conducibilità termica 105 4.3 Metamorfismo del manto nevoso 106 4.3.1 Metamorfismi della neve asciutta 107 4.3.1.1 Formazione di legami nella neve asciutta 109 4.3.2 Metamorfismi della neve umida 111 4.3.2.1 Formazione di legami nella neve bagnata 111 4.4 La neve e il vento 112 4.5 Movimenti del manto nevoso 113 4.5.1 La reptazione del manto nevoso 114 4.5.2 Scivolamento della neve 115 4.5.3 La resistenza del manto nevoso 115 4.5.4 Collasso del manto nevoso legato a sforzi di compressione 115 4.6 Le valanghe 117 4.6.1 Classificazione delle valanghe 118 4.6.1.1 Tipo di distacco 118 4.6.1.2 Posizione della superficie di slittamento 118 4.6.1.3 Umidità della neve 119 4.6.1.4 Forma del percorso 119 4.6.1.5 Tipo di movimento 119 4.6.1.6 Causa innescante 119 4.6.2 Meccanismo e fattori predisponesti al distacco 120 4.6.2.1 Le condizioni necessarie al distacco 120 4.6.3 Formazione delle valanghe 121 4.6.3.1 Le valanghe a debole coesione 121 4.6.3.2 Le valanghe a lastroni 123 4.6.3.3 Valanghe di neve umida 125 4.6.3.4 Valanghe di neve asciutta e valanghe miste 125 4.6.3.5 Fattori predisponenti al distacco 126 4.7 Il rischio valanghivo 129 4.7.1 Strumenti e prodotti di previsione del rischio valanghivo 130 4.7.1.1 Il SIVA 130 4.8 La C.L.P.V.: Carta di Localizzazione Probabile delle Valanghe 131 4.8.1 La fase di foto-interpretazione 132 4.8.2 L’inchiesta sul terreno 133 4.8.3 La restituzione cartografica 133 4.9 La redazione della Carta di Localizzazione Probabile delle Valanghe 135 4.9.1 La fotointerpretazione 135 4.9.2 L’inchiesta sul territorio 136 4.9.3 La ricerca di informazioni storiche 136 4.9.4 La restituzione cartografica 138 4.10 Risultati dello studio sul fenomeno valanghivo in Alta Valle Po 138 4.11 Il caso estremo del dicembre 2008 152 5. CONCLUSIONI 155 6. RINGRAZIAMENTI 163 7. BIBLIOGRAFIA 164 8. RIFERIMENTI WEB 172 9. ALLEGATI 173
Indice della tesi: Caratterizzazione climatica e analisi del fenomeno valanghivo in Alta Valle Po attraverso la realizzazione della Carta di Localizzazione Probabile delle Valanghe, Pagina 1

Indice dalla tesi:

Caratterizzazione climatica e analisi del fenomeno valanghivo in Alta Valle Po attraverso la realizzazione della Carta di Localizzazione Probabile delle Valanghe

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Christian Fava
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2011-12
  Università: Università degli Studi di Torino
  Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali
  Corso: Scienze della natura
  Relatore: Simona Fratianni
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 202

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

clpv
valanghe
clima
alta valle po

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi