Skip to content

Unicità di Dio e Trinità nel pensiero islamico e cristiano: un dialogo possibile?

Gratis L'indice di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Indice della tesi: Unicità di Dio e Trinità nel pensiero islamico e cristiano: un dialogo possibile?, Pagina 1
1 
 
INDICE 
 
Introduzione                                                                                                 5 
 
PARTE PRIMA – Unicità (tawḥīd) e trascendenza divina nel pensiero 
islamico e la visione islamica del Cristianesimo                                              14 
                                            
1. La nascita dell’Islam: contesto culturale, religioso e filosofico                  15 
 
1.1. La diffusione dell’Islam nella penisola arabica                                         15 
1.2. La filosofia nella tarda antichità                                                               19 
 
2. Il Corano, libro sacro dell’Islam: struttura del testo e argomenti        24        
 
2.1. La formazione del Corano                                                                            24 
2.2. La suddivisione delle sure                                                                            26 
2.3. Le “fonti” del Corano                                                                             28 
2.4. L’Unicità di Dio (tawḥīd) nel Corano                                                         29 
2.5. Gesù profeta dell’Islam e dell’unicità divina                                             36 
 
3. Unicità di Dio e attributi divini nell’ʿilm al-kalām (ملاكلأ ملع )                  45 
 
3.1. La muʿtazilah: unicità di Dio e attributi divini                                        45 
3.1.1. La muʿtazilah e i suoi fondatori                                                                45 
3.1.2. I cinque principi (uṣūl al-hamsah) della muʿtazilah                              49 
3.1.3. Tawḥīd e ṣifāt nel pensiero muʿtazilita                                                     49 
3.1.4. Tanzīh e via remotionis: la muʿtazila e il neo-platonismo                     52 
3.1.5. I due centri della muʿtazilah: Bassora e Bagdad                                 54        
3.1.6. Il declino della muʿtazilah                                                                        54 
3.2. Il pensiero di Abū al-Ḥasan ʿAlī ibn Ismāʿīl al-Ašʿarī                          55 
3.2.1. I punti chiave della dottrina ašʿarīta                                                      55 
3.2.2. Gli attributi divini e la teoria dell’esistenza di al-Ašʿarī                        57 
3.2.3. La dottrina dell’«acquisizione» degli atti (kasb, بسك)                        59 
3.2.4. Il concetto di accidente ʿarad (درع) nella dottrina ašʿarīta                     59

2 
 
3.2.5. Teoria atomista e unicità di Dio (tawḥid, ديحوت)                             61 
 
4. L’interpretazione islamica della Bibbia nel Medioevo                              64 
 
4.1. Al-Ghazzālī (1058-1111): la «prova dell’Islam»                                64 
4.1.1. Il pensiero dell’imam                                                                                64 
4.1.2. L’opera Una brillante confutazione della divinità di Gesù sulla base 
 del testo del Vangelo                                                                                          65 
4.1.3. Giacobiti, melchiti e nestoriani nella Confutazione                           75 
4.2. Il giardino della purezza di Mirkhond: la Bibbia vista dall’Islam            81 
4.2.1. Cenni biografici e informazioni sull’opera
 
                                            81 
4.2.2. Adamo profeta dell’Altissimo                                                                 82 
4.2.3. Noè e il diluvio universale                                                     86 
4.2.4. Abramo, amico del Misericordioso e difensore del tawḥīd                     87 
4.2.5. Ismaele, capostipite degli Arabi                                                              92 
4.2.6. Mosè, l’interlocutore di Dio                                                                     96 
4.2.7. Gesù, lo spirito di Dio                                                                              100 
4.2.8. Conclusioni                                                                                              110 
 
5. Il dialogo islamo-cristiano nell’Islam contemporaneo                               112 
 
5.1. Premesse                                                                                                 112 
5.2. L’Islam visto dai cristiani: l’opinione dei musulmani                             115 
5.3. Il Cristianesimo visto dai musulmani                                                     127 
5.4. Il problema dell’ermeneutica del Corano e della storicità del testo       142   
5.5. Prospettive per l’avvenire                                                           145 
5.6. Conclusioni                                                                                                150 
 
PARTE SECONDA – Il concetto di Trinità nel pensiero cristiano e 
l’interpretazione cristiana del Corano e dell’islam                                       152 
 
1. Le controversie sulla natura di Cristo e sulla Trinità nel Vicino  
Oriente                                                                                                             154 
 
1.1. La Trinità e l’Incarnazione nel pensiero cristiano                                  154 
1.2. Origine della controversia islamo-cristiana                               158

3 
 
1.3. La Trinità divina e l’Incarnazione del Verbo contro la trascendenza   
e l’unicità di Dio                                                                                                 162 
1.4. Gli apologeti arabo-cristiani                                                                      167 
1.5. L’Apologia del Cristianesimo di ʿAbd al-Masīḥ al-Kindī                        170 
 
2. Medioevo latino e Islam                                                                            175 
  
2.1. Il pensiero dell’abate Pietro di Cluny                                                   175 
2.2. La Summa totius haeresis Saracenorum                                                   183 
2.3. Il Liber contra sectam sive haeresim saracenorum
 
                              192 
2.3.1. Il prologo dell’opera                                                                                 192 
2.3.2 Libro Primo: il Corano non è rivelazione di Dio                                    197 
2.3.3 Libro secondo: confutazione del carisma profetico di Maometto         205 
2.3.4. Conclusioni: i pregi e i limiti del corpus di Pietro di Cluny               209     
 
3. Cristiani ortodossi e Islam nel Medioevo: i Dialoghi con un musulmano  
 di Manuele II Paleologo                                                                                   211 
 
3.1. Contesto storico della disputa                                                                211 
3.2. I Dialoghi con un musulmano: circostanze storiche e data della 
Composizione                                                                                                   213 
3.3. Contenuto delle discussioni                                                               216                       
3.4. La VII Discussione: un confronto tra Legge cristiana e musulmana     220 
3.5. Conclusione: i limiti della discussione                                                  240 
 
4. Il dialogo tra Cristianesimo e Islam dopo il Concilio Vaticano II            242 
 
4.1. La svolta ecumenica: la Dichiarazione sulle relazioni della Chiesa  
con le religioni non cristiane                                                                             242 
4.2. Per un discernimento cristiano sull’Islam                                                247 
4.3. Il pensiero di Giulio Basetti-Sani: il Corano come praeparatio  
evangelica                                                                                                            254        
4.3.1. Finalità dell’opera                                                                                  254 
4.3.2 L’annuncio dell’incarnazione del Verbo agli ebrei e agli arabi della  
Mecca                                                                                                                260

4 
 
4.3.3. La ribellione degli angeli di fronte al mistero di Cristo                       270 
4.3.4. Gli arabi politeisti rifiutano la divinità di Cristo                               272 
4.3.5. Passione, morte e risurrezione di Cristo nelle sure medinesi              274 
4.3.6. Bilancio dell’opera di Basetti-Sani                                                   284                 
         
Conclusioni                                                                                                       286 
 
Appendice: I problemi del dialogo inter-religioso nella Dominus Iesus      293 
 
Bibliografia                                                                                                        307

Indice dalla tesi:

Unicità di Dio e Trinità nel pensiero islamico e cristiano: un dialogo possibile?

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Alessio Palmisano
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2014-15
  Università: Università degli Studi di Palermo
  Facoltà: Scuola delle Scienze Umane e del Patrimonio Culturale
  Corso: Scienze Filosofiche
  Relatore: Giuseppe Roccaro
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 312

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

islam
incarnazione
trinità
tawhid
unicità
verbo
manuele ii paleologo
dialogo inter-religioso
kalam
dominus iesus

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi