Skip to content

La cooperazione euro-mediterranea e la parità di genere: i progetti dell’Unione per il Mediterraneo

Il tema della parità di genere, non nuovo ai soggetti del diritto internazionale, ha ottenuto di recente un nuovo impulso a livello mondiale poiché, nonostante le azioni attuate per colmare il divario, i più importanti indici prodotti, come il Global Gender Gap Index, mostrano un’immagine globale in cui è ancora presente un disequilibrio tra i generi che necessita di interventi urgenti.
Il lavoro è articolato in tre capitoli principali: il primo capitolo inquadra il tema della parità di genere presentandone i principali sviluppi all’interno dell’ONU, descrive l’Unione del Mediterraneo presentandone la storia e gli obiettivi e fornisce una panoramica sul divario di genere ancora presente nei Paesi membri dell’Unione per il Mediterraneo attraverso i dati del Global Gender Gap Report 2020, documento basato sull’omonimo Global Gender Gap Index. Il secondo capitolo è incentrato sull’Unione per il Mediterraneo: partendo dalla definizione della metodologia applicata, detta metodologia “delle 3 P”, si approfondiscono i tre livelli sui quali questa si sviluppa. Si arriva in questo modo alla descrizione dei progetti implementati nella regione. Questi progetti sono molto eterogenei sia per ambito di applicazione che per target per cui, con lo scopo di dare più chiarezza al lavoro, si è scelto di classificarli in due categorie distinguendo i progetti esplicitamente dedicati alle donne da quelli in cui la partecipazione è ammessa, ma che nascono per essere rivolti a tutta la popolazione o a precise fasce d’età; non si è invece ritenuto opportuno classificare i progetti per ambito d’azione, poiché sono per la maggior parte programmi alla sfera lavorativa e formativa, per cui si sarebbe rischiato di perdere in chiarezza. Infine, il terzo capitolo contiene un’analisi conclusiva più dettagliata attraverso la quale vengono evidenziate le cause principali che stanno alla base del divario di genere nell’area mediterraneo: il problema è infatti largamente dovuto alla relazione tra diritti collettivi e diritti individuali, definita su carta da diversi accordi internazionali, ma ancora in contrasto nella realtà. Oltre alle cause comuni, nell’ultimo capitolo del presente lavoro si è cercato di individuare i punti di forza e di debolezza dei progetti dell’Unione del Mediterraneo, sottolineando in particolar modo la mancanza di coinvolgimento degli uomini e delle donne immigrate.
Le fonti principalmente usate, oltre a diversi articoli accademici sulla parità di genere, sono il Global Gender Gap Index relativo al 2020, utilizzato per delineare una panoramica statistica della situazione nei Paesi membri dell’Unione per il Mediterraneo, il sito web ufficiale dell’Unione per il Mediterraneo, dove è possibile consultare i dettagli relativi a tutte le attività, non solo quelle relative alla parità di genere analizzate dal presente lavoro, portate avanti sulle tre dimensioni di lavoro dell’Unione stessa e il report Understanding Masculinities, pubblicato da UN Women e Promundo, che rappresenta uno dei primi studi realizzati nell’area MENA per indagare sul significato di essere uomo oggi nella regione.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
CAPITOLO 2 L’UNIONE PER IL MEDITERRANEO: PROGETTI E RISULTATI Per raggiungere gli obiettivi prefissati, l’Unione per il Mediterraneo ha elaborato una propria metodologia detta “delle 3P” perché basata sulle tre dimensioni Policy Framework, Regional Platform, Regional Projects 44 ; le caratteristiche principali della metodologia sono l’alto livello di interrelazione tra le dimensioni e la traduzione di questa relazione in progetti sul campo che abbiano un impatto effettivo sulla realtà regionale 45 . POLICY FRAMEWORK 43 Ibid., pp.63-343 44 How the Ufm works?, 2020, https://ufmsecretariat.org/wp-content/uploads/2020/05/HowUfMWorks- 20200528-24.pdf 45 The Union for the Mediterranean: an action driven organisation with a common ambition, Barcellona, 2017 24

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Sitografia automatica

Non sei sicuro di avere citato tutte le fonti?
Evita il plagio! Grazie all'elenco dei link rilevati puoi controllare di aver fatto un buon lavoro

Informazioni tesi

  Autore: Sara Uccheddu
  Tipo: Laurea II ciclo (magistrale o specialistica)
  Anno: 2019-20
  Università: Università degli Studi di Cagliari
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Relazioni internazionali
  Relatore: Silvia Benussi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 97

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l’utente che consulta la tesi volesse citarne alcune parti, dovrà inserire correttamente la fonte, come si cita un qualsiasi altro testo di riferimento bibliografico.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

cooperazione
cooperazione
unione per il mediterraneo
parità di genere
cooperazione euromediterranea
parità di genere mediterraneo
unione per il mediterraneo
parità di genere
cooperazione euromediterranea
parità di genere mediterraneo
cooperazione euromediterranea e divario di genere
divario di genere mediterraneo
unione per il mediterraneo e divario di genere
parità di genere
parità di genere

Tesi correlate


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi