Skip to content

Il problema ecologico in Čechov: tra Lešij e Zio Vanja

L'argomento di questa tesi è il tema dell'ecologia nell'opera di Cechov, soprattutto per quanto discusso nelle opere teatrali Lešij e Zio Vanja.
L'obiettivo principale è dimostrare come le opinioni di Cechov su questo argomento cambino dal momento in cui è stato scritto Lešij a quando è stato scritto lo Zio Vanja, analizzare l'opinione dello scrittore sul progresso, riflettere sul pessimismo e sull'ottimismo di Čechov e evidenziare come l'aspetto ecologico appare in relazione a questi argomenti.
Il primo capitolo affronta il problema ecologico, anche in connessione con il contesto scientifico e culturale e con gli elementi biografici dello scrittore. Spiccano l'atteggiamento di Čechov nei confronti della natura e del giardinaggio e le sue capacità mediche. L'ultimo paragrafo tratta del viaggio all'isola di Sakhalin nel 1890, che si rivelò il principale in relazione al cambiamento di vedute di Čechov.
Il secondo capitolo analizza le opere teatrali Lešij e Zio Vanja, concentrandosi sui personaggi Astrov e Vanya e sulla loro evoluzione da un'opera teatrale all'altra. Inoltre, vengono confrontati due quarti passaggi e le diverse soluzioni che offrono per il problema della distruzione.
L'ultimo paragrafo del secondo capitolo analizza il nuovo spettacolo teatrale Zio Vanja, messo in scena da Stefan Braunschweig il 16 gennaio 2020 al Teatro Odeon di Parigi.
Prima di analizzare questa produzione, vengono studiate le fonti principali: le opere teatrali Zio Vanja, Lešij, Il gabbiano e Il giardino dei ciliegi, due racconti, La zampogna e La corsia N.6, un rapporto sull'isola di Sakhalin e numerose lettere di Čechov. Oltre alle fonti principali, vengono analizzate varie fonti secondarie, come articoli critici, saggi, biografia di Cechov e recensioni teatrali.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 Introduzione Oggetto di questo studio è il modo in cui Čechov tratta il tema dell’ecologia nella sua opera e in particolare come la sua visione muta nel passaggio dalla stesura di Lešij a quella di Zio Vanja, anche sulla base dell’influenza di elementi biografici. Sarà oggetto di analisi anche la visione generale dell’autore sulla relazione tra progresso scientifico-tecnologico e il futuro dell’umanità. L’aspetto ecologico in Zio Vanja non è passato inosservato. In particolare nella letteratura critica anglosassone esistono numerosi studi riguardanti questo tema nella letteratura russa e in particolare in Čechov. Jane Costlow, ad esempio, ha analizzato con profondità il tema della percezione del disboscamento tra gli autori russi di fine Ottocento, Geoffrey Borny invece, nella sua opera Interpreting Chekhov, mette in luce la visione del progresso e confronta le posizioni di altri autori riguardo all’ottimismo o al pessimismo dell’autore, mostrando come non sia così semplice dare una risposta univoca. Un altro autore che ha dedicato uno studio al rapporto di Čechov con la natura è Valentine T. Bill, nel suo articolo Nature in Chekhov’s fiction. Un’opera dedicata interamente al confronto tra Lešij e Zio Vanja è stata scritta dal professore britannico Donald Rayfield nel 2007. In ambito russo invece a questa problematica non è stato dato lo spazio che avrebbe meritato e anche nelle messe in scena di Zio Vanja l’aspetto ecologico non ha avuto una posizione di particolare rilievo. L’obiettivo di questa tesi è quello di analizzare come l’aspetto ecologico e la visione del progresso mutano da Lešij a Zio Vanja, prestando attenzione anche alle esperienze biografiche che possono aver influenzato l’autore e al contesto culturale generale. In particolare, cercherò di verificare l’ipotesi secondo cui il viaggio a Sachalin svolto nel 1890 è stato determinante per il cambio di prospettiva dell’autore. Per poter raggiungere questi obiettivi verranno prese in esame sia le due opere principali oggetto d’analisi, ovvero Lešij e Zio Vanja, sia altre opere di Čechov, in particolare le pièces teatrali Il gabbiano e Il giardino dei ciliegi, i racconti La zampogna e La corsia №6 e il reportage L’isola di Sachalin. Infine ho scelto di analizzare una nuova rappresentazione teatrale di Zio Vanja, diretta dal regista francese Stéphane Braunschweig e andata in scena per la prima volta al Théâtre de l’Odéon di Parigi il 16 gennaio 2020. Questa rappresentazione infatti mette in primo piano l’aspetto ecologico della pièce, servendosi in particolare della scenografia per darvi rilievo. La tesi è composta da due capitoli, a loro volta articolati in diversi sottocapitoli titolati. Nel primo capitolo viene offerta una panoramica generale del contesto scientifico culturale mostrando in che modo la posizione di Čechov è originale. In particolare vengono esposti cenni biografici dell’autore, l’importanza del suo rapporto con la natura, le posizioni di altri autori riguardo al problema del disboscamento, l’ottimismo e il pessimismo in Čechov e il viaggio a Sachalin. Nel secondo capitolo

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Sitografia automatica

Non sei sicuro di avere citato tutte le fonti?
Evita il plagio! Grazie all'elenco dei link rilevati puoi controllare di aver fatto un buon lavoro

Informazioni tesi

  Autore: Eva Gatti
  Tipo: Laurea I ciclo (triennale)
  Anno: 2021-22
  Università: Università degli Studi di Milano
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere
  Corso: Lingue e letterature straniere
  Relatore: Raffaella Vassena
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 55

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l’utente che consulta la tesi volesse citarne alcune parti, dovrà inserire correttamente la fonte, come si cita un qualsiasi altro testo di riferimento bibliografico.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

ecologia
disboscamento
cechov
progresso
zio vanja
lešij
stéphane braunschweig

Tesi correlate


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi