Skip to content

Hate Speech and Internet Law

Informazioni tesi

  Autore: Maria Starace
  Tipo: Laurea II ciclo (magistrale o specialistica)
  Anno: 2020-21
  Università: Università degli Studi di Padova
  Facoltà: Lingue straniere per la comunicazione internazionale
  Corso: Lingue straniere per la comunicazione internazionale
  Relatore: Nicola Brutti
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 137

[EN] This thesis, entirely written in English, illustrates the concept of hate speech, or incitement to hatred, trying to find a more precise definition of the phenomenon. And not only. As can be deduced from the title, a particular focus will be given to the phenomenon of online hate speech, or hate speech on social media, and how it is regulated by law, nationally and internationally, and by social media themselves. Another focal point, which is explored in this research, is the role of education in the prevention of the phenomenon, to promote greater awareness of the psychological and social consequences of this important issue.

[IT] La presente tesi, redatta interamente in lingua inglese, illustra il concetto di hate speech, ovvero l'incitamento all'odio, tentando di trovare una definizione più precisa del fenomeno. E non solo. Come si deduce dal titolo, ampio spazio viene dato al fenomeno dell'hate speech online, ovvero del discorso d'odio sui social media, e a come esso venga regolato dalla legge, a livello nazionale e internazionale, e dai social media stessi. Un altro fattore rilevante, che viene esplorato nella presente ricerca, è il ruolo dell'educazione nella prevenzione del fenomeno, per favorire una maggiore consapevolezza sulle conseguenze psicologiche e sociali di tale importante problema.

Informazioni tesi

  Autore: Maria Starace
  Tipo: Laurea II ciclo (magistrale o specialistica)
  Anno: 2020-21
  Università: Università degli Studi di Padova
  Facoltà: Lingue straniere per la comunicazione internazionale
  Corso: Lingue straniere per la comunicazione internazionale
  Relatore: Nicola Brutti
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 137

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1 Introduction Nowadays, it is still hard to define accurately and unanimously hate speech and, consequently, hate speech online. The complexity of this term inevitably leads to complications in identifying and regulating the phenomenon, since limitations of speech can interfere with freedom of expression. In addition, the speed in which hate speech is spread through social media platforms makes it even harder for authorities to intervene before any damage to a person or a group occurs. For these reasons, international and national laws alone cannot regulate this phenomenon. A joint effort by authorities, Internet intermediaries, organizations and users of social media is deemed necessary. However, before analysing the different objectives and methods that the above-mentioned actors pursue and apply in the Internet realm, this dissertation will try to define hate speech, finding a definition that can encompass all the different instances of this widespread phenomenon. Studies of hate speech online have shown that it takes place among different groups and aims to underline and strengthen stereotypes and prejudices. Anonymity on social media has allowed people to express their opinions without shame or the fear of being punished for their ideas. This can result in a lack of those filters that normally regulate speech offline and prevent people from saying something that could hurt others, in order to preserve their reputation. Therefore, social media not only offer a public space where everyone can post about all types of topics. They offer also the opportunity to create secret groups and group chats where all the members of a group can share their opinions, possibly even under fake names (when the terms of service allow it). In light of the evolution of Internet and social media, it is becoming extremely difficult to ignore the existence of hate speech online. There is an urgent need to address the safety problems caused by the huge amount of content hosted by social media. The existing body of research on hate speech offline and online shows that, although the phenomenon is spread all over the world, both governments and the media still do not address it exhaustively and properly.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l’utente che consulta la tesi volesse citarne alcune parti, dovrà inserire correttamente la fonte, come si cita un qualsiasi altro testo di riferimento bibliografico.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

internet
social media
racism
hate speech
online hate speech

Tesi correlate


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi