Skip to content

Le strategie di internazionalizzazione della piccola e media impresa del settore agroalimentare italiano: il caso Azienda Agricola e Agrituristica Podere Nigriano

Informazioni tesi

  Autore: Zoe Bonzi
  Tipo: Laurea II ciclo (magistrale o specialistica)
  Anno: 2019-20
  Università: Università degli Studi di Verona
  Facoltà: Lingue straniere per la comunicazione internazionale
  Corso: Lingue straniere per la comunicazione internazionale
  Relatore: Fabio Cassia
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 144

Nel panorama delle aziende italiane si registra da sempre una prevalenza delle piccole e medie imprese, che nonostante la dimensione aziendale, che può risultare limitante, hanno saputo affrontare la sfida dell'internazionalizzazione e del mercato globale con risultati brillanti, registrando anche casi di eccellenza, in particolare nei settori del cosiddetto "Made in Italy". L'oggetto di questa ricerca è infatti l'elaborazione di una strategia di internazionalizzazione per un'impresa del settore agroalimentare, settore chiave del Made in Italy e simbolo dell'Italia nel mondo. In particolare, l’azienda agricola bresciana che costituisce il caso di studio rispecchia un trend importante sviluppatosi negli ultimi 10 anni, che ha portato molte aziende agricole soprattutto di piccole dimensioni, ad affiancare all'attività agricola, l'attività agrituristica; questo tipo di configurazione è tipica infatti delle piccole aziende agricole del bresciano, soprattutto quelle situate sul Lago di Garda. Ciò che si sviluppa intrecciando l'attività agricola a quella turistica, è una forte domanda per i prodotti locali da parte dei turisti che sono propensi ad acquistare presso la struttura, ma che costituiscono anche un potenziale sviluppo estero del mercato. L'elaborato si propone di individuare quale sia la modalità più efficace per rispondere a questa domanda estera, considerando i punti di forza e di debolezza della piccola e media impresa in un contesto internazionale, le difficoltà che questo tipo di imprese devono affrontare e soprattutto le peculiarità della produzione di olio extravergine d'oliva del Garda bresciano a certificazione biologica.

Informazioni tesi

  Autore: Zoe Bonzi
  Tipo: Laurea II ciclo (magistrale o specialistica)
  Anno: 2019-20
  Università: Università degli Studi di Verona
  Facoltà: Lingue straniere per la comunicazione internazionale
  Corso: Lingue straniere per la comunicazione internazionale
  Relatore: Fabio Cassia
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 144

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
4 INTRODUZIONE Lo scenario complicato derivante dalla globalizzazione costituisce per le imprese italiane una sfida importante. Se da un lato la crescente integrazione dei mercati costituisce un’occasione per intercettare nuova clientela potenziale, anche la competizione aumenta di conseguenza, costringendo le imprese a degli importanti cambiamenti strategici. Ciò che si è creato nel tempo è il mercato “globale”, che non racchiude in sé solo aspetti economici, ma anche implicazioni in ogni campo: culturali, politiche, sociali e ambientali. Lo scenario italiano è stato da sempre peculiare, in quanto la maggior parte del tessuto produttivo è costituito dalle piccole e medie imprese e proprio su di loro sono puntati i riflettori quando si parla delle opportunità e delle minacce della globalizzazione; per un’impresa di questo tipo, l’internazionalizzazione è una vera e propria sfida e la riuscita sul mercato globale non è affatto scontata. Destreggiarsi sullo scenario internazionale comporta per le PMI italiane evidenti sforzi derivanti soprattutto dalla mancanza di risorse e di strumenti, nonostante ciò i risultati sono stati brillanti; sono proprio le produzioni di qualità delle “4A” costituite dal settore Alimentare, da quello dell’Abbigliamento-moda, dell’Arredo-casa e dell’Automazione- meccanica, che hanno reso il Made in Italy famoso e apprezzato in tutto il mondo e hanno permesso all’Italia, nonostante le sue ridotte dimensioni, di ottenere l’ottava posizione fra i principali paesi esportatori del mondo, con una quota di circa il 3%. L’obiettivo della presente tesi è quello innanzitutto di andare a fondo nella comprensione del percorso internazionale intrapreso dalle piccole imprese, a questo è infatti dedicato il primo capitolo, che vuole in primo luogo analizzare meglio il contesto proposto dal fenomeno della globalizzazione e le sfide che porta con sé, per poi concentrarsi sullo scenario italiano anche alla luce degli ultimi avvenimenti legati alla pandemia globale di Covid-19. Questa prima parte si concentra poi sulle PMI, fulcro del tessuto produttivo italiano, definendo le loro caratteristiche e gli approcci teorici all’internazionalizzazione appositamente pensati per questo tipo di realtà aziendale. La seconda parte della tesi vuole invece entrare nel dettaglio rispetto alle caratteristiche di uno solo dei settori simbolo del Made in Italy: l’Agroalimentare. Infatti, l’idea di elaborare la seguente tesi magistrale è nata dopo aver svolto un periodo di stage nell’Azienda Agricola e Agrituristica Podere Nigriano, situata in Lombardia nella provincia di Brescia e produttrice di olio extravergine d’oliva biologico. Il secondo capitolo si concentra sull’analisi del settore agroalimentare italiano, per poi descrivere la produzione di olio d’oliva italiano, il commercio con l’estero ad essa associato ed infine dare spazio ad una delle tendenze chiave che ha

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.

Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi