Skip to content

''RIABILITAZIONE OLTRE IL SIPARIO'': idea di business per la prevenzione e la gestione degli infortuni nel settore delle arti performative

Informazioni tesi

  Autore: Gabriella Canosa
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2019-20
  Università: Università degli Studi di Roma Tor Vergata
  Facoltà: Medicina e Chirurgia
  Corso: Scienze Riabilitative delle Professioni Sanitarie
  Relatore: Anna Conte
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 113

La tesi nasce con l'obiettivo di creare un'idea di business che punti a fornire un servizio di prevenzione e gestione degli infortuni nel settore delle arti performative.
Dopo un breve excursus in cui si esaminano i disturbi muscolo-scheletrici più frequenti negli artisti e si indagano i modelli di assistenza sanitaria che il nostro SSN offre a questa particolare categoria di professionisti, vengono mostrate le evidenze emerse dall'analisi dei dati primari raccolti attraverso un questionario appositamente strutturato.
Dalle risultanze di tale analisi sarà evidente come la proposta imprenditoriale è apprezzabile sia in termini di fattori critici di successo che in termini di desiderabilità del servizio, non solo per i professionisti del mondo delle arti performative, ma anche per tutti coloro che amano le varie forme artistiche che hanno luogo sul palcoscenico.
L'idea di business oggetto di questo lavoro è stata opportunamente declinata tenendo conto di tutti gli elementi economici ed organizzativi utili alla buona riuscita dell'impresa, sfruttando la "sintetica completezza" del modello CANVAS.

Informazioni tesi

  Autore: Gabriella Canosa
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2019-20
  Università: Università degli Studi di Roma Tor Vergata
  Facoltà: Medicina e Chirurgia
  Corso: Scienze Riabilitative delle Professioni Sanitarie
  Relatore: Anna Conte
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 113

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 Intr oduz ione Pe r il popolo ita lia no l’a rte e la c ultura sono se mpre sta ti due e le me nti fonda me nta li c he lo ha nno a c c ompa gna to c osta nte me nte ne l c orso de lla sua storia e c he ra ppre se nta no lo spe c c hio de i c a mbia me nti de lla soc ie tà , de i suoi usi e c ostumi. Innume re voli sono gli e se mpi da proporre a rigua rdo a pa rtire da lle ope re di Ve rdi ric c he di una forte c ompone nte pa triottic a , utili a c ostituire la ve ra “ c olonna sonora ” de l R isorgime nto, fino a d a rriva re a i c a pola vori de l c ine ma ne ore a listic o na to pe r offrire una rifle ssione sui c a mbia me nti de i se ntime nti e de lle c ondiz ioni di vita de gli ita lia ni de l se c ondo dopogue rra . Non c ’è sta to un mome nto storic o ne ll’e voluz ione di que sto popolo c he non sia sta to sc a ndito da l susse guirsi di ope re e c c e z iona li de gne de ll’a tte nz ione di un pubblic o inte rna z iona le . T utte le forme a rtistic he ne sono sta te e ne sono a nc ora oggi prota goniste a pa rtire da lle a rti visive fino a que lle di tipo figura tivo qua li la da nz a , la music a , il c a nto, la re c ita z ione . Pe r a ve re c onfe rma de ll’importa nz a c he a nc ora oggi gli ita lia ni da nno a ll’a rte e a lle forme a rtistic he in ge ne ra le è suffic ie nte da re un’oc c hia ta a i nume ri c he e me rgono da una ric e rc a de ll’Osse rva torio Findome stic sui c onsumi c ultura li (2018): il c ine ma è il “ luogo di c ultura ” più fre que nta to da gli ita lia ni, se guono poi le mostre e il te a tro. Un c itta dino su tre dic e di de dic a re a que ste spe se me no di c inqua nta e uro ne ll’a rc o de ll’a nno; il 26% tra 50 e 100 e uro e il 21% tra 100 e 200 e uro ma c ’è a nc he un 10% c he me tte in pre ve ntivo di spe nde re tra i 200 e i 500 e uro; infine c ’è un 3% c he vive la c ultura in modo ta le da de dic a rgli oltre 500 e uro. (8) Proprio a c a usa di que sto inte re sse gli Ita lia ni ha nno se mpre a vuto la c onsa pe vole z z a de ll’importa nz a de l pre nde rsi c ura di que sto pa trimonio a rtistic o, ba sti pe nsa re a gli innume re voli la vori di re sta uro c he ve ngono fa tti pe riodic a me nte pe r ma nte ne re inta tti ne l te mpo a ffre sc hi e monume nti a ntic hi: c osa ne sa re bbe de lla c a ppe lla sistina se nz a i la vori di re sta uro c he le c onse ntono di c onse rva re a nc ora i c olori viva c i utiliz z a ti da Mic he la nge lo, c osa re ste re bbe de lla me moria de l disa stro provoc a to da ll’e ruz ione de l Ve suvio se nz a i la vori di ma nute nz ione e se guiti pe riodic a me nte a ll’inte rno de gli sc a vi di Pompe i? Pe r que sti motivi è impe nsa bile non pre nde rsi c ura di c hi que sta a rte la ge ne ra , ovve ro de gli a rtisti. C iononosta nte , a ppa re e vide nte c he in Ita lia ma nc hi una c ultura de lla sa lute de ll’a rtista . Infa tti, non e sistono a ttua lme nte de i se rviz i o de lle soc ie tà ita lia ne spe c ia liz z a te

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

riabilitazione
infortuni
fisioterapia
idea imprenditoriale
arti performative
idea di business
disturbi muscolo-scheletrici
business model canvas

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi