Skip to content

¿Se habla Español? Concetti-chiave della cultura chicana nel racconto Seven Veces Siete di Francisco Piña

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: ¿Se habla Español? Concetti-chiave della cultura chicana nel racconto Seven Veces Siete di Francisco Piña, Pagina 2
1. L’antologia Se Habla Español. Voces Latinas en USA 
Sia Paz Soldán che Fuguet appartengono a una nuova corrente narrativa 
latinoamericana che privilegia tematiche legate alla comunicazione di massa e alle 
nuove tecnologie nei paesaggi urbani del continente.  
Fuguet ha curato, e Paz Soldán ne ha preso parte, l’antologia McOndo
1
, 
segnalata dalla critica, insieme al manifesto del gruppo messicano della 
Generazione del Crack
2
, come momento di svolta della proposta estetica di una 
nuova generazione di narratori. 
Edmundo Paz Soldán, nato a Cochabamba (Bolivia) nel 1967, è approdato 
negli USA per studiare alla University of Alabama ed è attualmente professore di 
Letteratura Latinoamericana alla Cornell University (Ithaca, New York).  
Ha pubblicato i romanzi Días de papel (Premio Nacional de Novela Erich 
Guttentag, 1992), Alrededor de la torre (1997), Río fugitivo (finalista al Premio 
Internacional de Novela Rómulo Gallegos, 1998), Sueños digitales (2000) e le 
raccolte di racconti brevi  Las máscaras de la nada (1990), Desapariciones 
(1994) e Amores imperfectos (1998). Nel 2002 ha ricevuto il premio Nacional de 
Novela de Bolivia, per la sua opera El delirio de Touring. 
Alberto Fuguet è nato in Cile nel 1964, è vissuto in California fino all’età di 
dodici anni, quando la famiglia è tornata al paese d’origine. Laureato in 
giornalismo all’Universidad de Chile, Fuguet  ha pubblicato per la prima volta nel 
1990 Sobredosis, una raccolta di racconti brevi cui hanno fatto seguito tre 
romanzi: Mala onda (1991), Tinta roja (1996) e Por favor rebobinar (1998). 
Critico cinematografico e giornalista, proclamato nel 1999 dalla rivista Time e 
da CNN come uno “dei 50 leader latinoamericani del nuovo millennio” è stato 
uno dei promotori, con il cileno Sergio Gómez, di McOndo, il movimento 
letterario che proclamava la fine del realismo magico e pubblicava giovani autori 
di “una nueva generación literaria que es post-todo: post-modernismo, post-
                                                 
1
 Alberto Fuguet, Sergio Gómez (a cura di), McOndo,  Mondadori , Barcelona 1996. 
2
 La “generación del crack” (crack nel senso di rottura e non di droga!) nasce nel 1996 nello 
stato di Hidalgo, Messico, dove su una piccola rivista, appare un manifesto letterario firmato da 
cinque giovani scrittori: Ignacio Padilla, Jorge Volpi, Eloy Urroz, Vicente Herrasti e Ricardo 
Chávez Castañeda. Si propongono di abolire la letteratura “bananera” e di tornare alle radici del 
boom latinoamericano, per recuperare il rispetto, che avevano le prime opere di quel ‘mitico’ 
momento culturale ispanoamericano, per il lettore intelligente. Per articoli su questo movimento si 
segnala la rivista Lateral sul sito  http://www.lateral-ed.es
 4

Preview dalla tesi:

¿Se habla Español? Concetti-chiave della cultura chicana nel racconto Seven Veces Siete di Francisco Piña

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Renata Balducci
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2005-06
  Università: Università degli Studi di Torino
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere Moderne
  Corso: Lingue e letterature straniere
  Relatore: Vittoria Martinetto
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 57

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

border
castigliano
chicano
code-switching
frontiera
letteratura
lingua ispanoamericana
messicoamericani
spagnolo
spanglish
stati uniti
traduzione

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi