Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Principi di funzionamento del radar. Analisi teorica e misure del componente Front-End

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

FUNZIONAMENTO DEI RADAR IL RADAR E’ UN SISTEMA FUNZIONANTE SUL PRINCIPIO DELL’ECHO, IL TRASMETTITORE RADAR (Magnetron) IRRADIA PERIODICAMENTE ENERGIA SOTTO FORMA DI IMPULSI AD ALTA FREQUENZA E DI GRANDE POTENZA, MA DI BREVE DURATA, GLI IMPULSI VENGONO IRRADIATI DA UN ANTENNA FORTEMENTE DIRETTIVA (PARABOLICA) CHE LI TRASMETTE ALLA VELOCITA’ DELLA LUCE VERSO IL BERSAGLIO, SE GLI IMPULSI TRASMESSI NON INCONTRANO NESSUN OSTACOLO, NON TORNANO PIU’ INDIETRO, SE INVECE INCONTRA UN OGGETTO IL SEGNALE SI RIFLETTE E VIENE RIINRADIATO DALL’OGGETTO STESSO, UNA PARTE DI RIFLESSIONE RITORNA SULL’ANTENNA NELLA DIREZIONE DEL RADAR DOPO UN TEMPO BREVISSIMO SOTTO FORMA DI ECHO. IL RADAR DOPO AVER EMESSO L’IMPULSO RESTA IN ATTESA DI UN EVENTUALE ECHO PER TUTTO IL TEMPO IN CUI L’IMPULSO POTREBBE TORNARE DALLA SUA PORTATA MASSIMA.

Anteprima della Tesi di Roberto Napoletani

Anteprima della tesi: Principi di funzionamento del radar. Analisi teorica e misure del componente Front-End, Pagina 3

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze dell'informazione

Autore: Roberto Napoletani Contatta »

Composta da 167 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 10921 click dal 29/10/2004.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.