Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Progressi nello scavo meccanizzato con sinergia waterjet

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Capitolo 2 Generalità sugli utensili per lo scavo meccanizzato e sulla loro interazione con la roccia 12 Sono in uso molte prove di durezza. Per i minerali è di uso corrente la nota prova di Mohs :si tratta di una prova speditiva, che consiste semplicemente nell’assegnare il minerale in prova ad una delle dieci classi di durezza, definite dai dieci minerali di riferimento in base alla scalfibilità. La prova di scalfitura, può anche essere eseguita secondo un diverso criterio, impiegando un apposito apparecchio, lo sclerometro, ed operando su provini levigati. Lo sclerometro consiste in una punta di materiale duro (diamante o Widia), che può essere premuta con un carico noto sulla superficie del provino, ed in un sistema di traslazione del provino sotto la punta. Si possono misurare o il carico necessario ad ottenere un’incisione di una certa lunghezza, o la larghezza dell’incisione ottenuta con un certo carico, o anche la forza necessaria a far traslare il provino quando sulla punta è applicato un certo carico. Questo tipo di strumento può servire a comparare le durezze di materiali per i quali la semplice prova di Mohs non è in grado di effettuare una differenziazione. Una distinzione importante è tra prove di macrodurezza e microdurezza : le prime caratterizzate da carichi sul penetratore dell’ordine di decine di N, che danno luogo ad intaccature millimetriche, le seconde invece caratterizzate da carichi sul penetratore dell’ordine di frazioni di N, che danno luogo ad intaccature di centesimi di millimetro; la distinzione è importante per tre motivi: 1. le prove di microdurezza richiedono una preparazione molto più accurata delle prove di macrodurezza 2. le prove di microdurezza saggiano il materiale su volumi molto piccoli, generalmente inferiori alla grana del materiale stesso, le prove di macrodurezza, invece, forniscono valori mediati su aree più estese,

Anteprima della Tesi di Luca Sorgia

Anteprima della tesi: Progressi nello scavo meccanizzato con sinergia waterjet, Pagina 12

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Luca Sorgia Contatta »

Composta da 167 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1573 click dal 05/10/2005.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.