Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I fondamenti biologici del linguaggio secondo Noam Chomsky. Grammatica Universale e dati sperimentali.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

I FONDAMENTI BIOLOGICI DEL LINGUAGGIO SECONDO NOAM CHOMSKY  mantica intendiamo il significato degli enunciati, allora dall’analisi formale della sintas- si di questi enunciati si potrà comprendere le proprietà dei significati in senso preciso. La semantica è subordinata alla sintassi, tanto che questo aspetto del linguaggio «biso- gnerebbe considerarlo il margine estremo della sintassi»7. Nella teoria della Grammatica Universale le componenti semantiche del lin- guaggio, lo vedremo nel cap. 3, non sono granché scindibili dagli aspetti strutturali della sintassi. Si può dire, tra l’altro, che le recenti svolte introdotte dal Programma Minima- lista (PM) mettono più che mai l’accento sul rapporto tra sintassi e semantica; si pensi, ad esempio, alla riduzione di molti degli aspetti formali della grammatica generativa degli anni Ottanta8 a questioni di “interfaccia” tra le componenti della facoltà del lin- guaggio e le altre architetture cognitive9. Proprio affrontando le problematiche di inter- faccia Chomsky evidenzia, ancora una volta, la necessità di orientare in senso biologico gli studi sul funzionamento di questa capacità del nostro cervello.. C’è una cosa, comunque, che Chomsky sicuramente accantona poiché non molto rilevante ai fini della «studiabilità scientifica»10 del linguaggio: si tratta della pragmatica linguistica. La pragmatica del linguaggio, a detta di un sostenitore di Chomsky quale Steven Pinker, fa capo a «quel modello standard delle scienze umane del Ventesimo se- colo»11, secondo il quale i processi mentali umani sono plasmati LQWRWR dalla cultura e dall'ambiente circostanti. De Saussure, Jakobson, Pierce, Wittgenstein, Searle, Austin, Watzlawick, Vygotskij, Bruner, tanto per citare alcuni fra i più noti in epoca moderna, hanno fornito contributi indispensabili per il corpus di riflessioni sul linguaggio, inteso come mezzo di comunicazioneche fonda la propria ragion d'essere sul sistema di inte- razioni sociali degli uomini o come sistema formale completamente riconducibile a pro- cessi di analisi logica del linguaggio. L’influenza dell’agire pragmatico su alcuni aspetti del linguaggio è universalmente riconosciuta12, ma in Chomsky questi aspetti, per capire FRPH funziona la facoltà del linguaggio, non sembrano portare molto lontano, o, per lo meno, assumono un’importanza secondaria rispetto allo scopo prefissato dalla linguisti- ca generativa: cercare di capire secondo quali PHFFDQLVPL FRJQLWLYL sia possibile espri- mere il linguaggio e che relazioni di struttura ci siano fra la moltitudine di lingue natura- li parlate nel mondo. 7 Chomsky (2001: 96) 8 ,QIUD, par. 3.1.3. 9 ,QIUD, par. 3.1.4. 10 Cfr. Chomsky (1988, 2001) 11 Pinker (1994: trad. it. p. 15) 12 Su questo argomento un testo fondamentale è Watzlawick HWDO (1967)

Anteprima della Tesi di Lorenzo Messeri

Anteprima della tesi: I fondamenti biologici del linguaggio secondo Noam Chomsky. Grammatica Universale e dati sperimentali., Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Lorenzo Messeri Contatta »

Composta da 207 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 24120 click dal 21/10/2004.

 

Consultata integralmente 24 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.