Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Madeleine Leininger e il nursing transculturale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Antropologia e nursing due mondi mescolati 6 viene a formare, tra infermiere e paziente o comunità assistita, a seguito delle numerose occasioni d’incontro e di contatto nella relazione terapeutica. L’antropologia culturale con la sua sensibilità per le diverse culture e la sua conoscenza delle culture altre potrebbe aiutare tantissimo l’infermiere nei suoi rapporti con gli immigrati e con gli utenti provenienti da culture lontane per erogare un’assistenza che rispetti le simbologie mentali di ogni persona e che sia culturalmente connotata nel soddisfacimento dei bisogni fondamentali dell’individuo. L’incontro tra infermiere e paziente è sempre l’incontro di due universi culturali distinti, anche se entrambi provengono dalla medesima cultura, ed è doveroso per esprimere al meglio la propria professionalità che l’infermiere capisca i valori, gli usi, le abitudini, la costruzione del senso dell’altro. Di conseguenza un’attenta conoscenza della propria cultura è presupposto fondamentale per riuscire a dialogare con il paziente proveniente, magari, dal sud del mondo, senza essere influenzato da pregiudizi, da stereotipi e da visioni assistenziali etnocentriche. Proprio l’approccio integrato, cioè, che considera le dimensioni sociali, culturali e ambientali inscindibilmente, condiviso dall’antropologia culturale e dal nursing è una caratteristica che unisce fortemente le due discipline conferendogli quello spessore morale che troppo spesso viene perso di vista nella pratica professionale infermieristica anche se il nuovo Codice Deontologico degli Infermieri del febbraio 1999 specifica nell’Articolo 2 Comma 3 “L’infermiere riconosce che tutte le persone hanno diritto ad uguale considerazione e le assiste indipendentemente dall’età, dalla condizione sociale ed economica, dalle cause di malattia”. Lo stesso Codice continua sempre nell’ Articolo 2 Comma 4 “L’infermiere agisce tenendo conto dei valori

Anteprima della Tesi di Alessandro Stievano

Anteprima della tesi: Madeleine Leininger e il nursing transculturale, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Alessandro Stievano Contatta »

Composta da 181 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 52954 click dal 17/11/2004.

 

Consultata integralmente 65 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.