Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Madeleine Leininger e il nursing transculturale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Antropologia e nursing due mondi mescolati 10 Non abbiamo iniziato a citare le varie definizioni che dal 1871 hanno caratterizzato il concetto antropologico di cultura, anche se, la determinazione precisa del concetto di Edward Burnett Tylor è ineludibile per la sua chiarezza e semplicità: “La cultura è il complesso unitario che include la conoscenza, la credenza, l’arte, la morale, le leggi e ogni altra capacità e abitudine acquisita dall’uomo come membro della società” [Pompeo 2002, p.43]. Questa interpretazione, richiede qualche precisazione. Per Tylor la cultura assomma tutte le componenti della vita sociale dell’uomo e si acquisisce e non dipende, quindi, dall’eredità naturale sebbene la sua origine e le sue caratteristiche sono in gran parte inconsapevoli. La cultura si presenta, come la caratteristica precipua dell’uomo, anzi per dirla con Franz Boas le culture, sono il prodotto più originale della capacità di pensiero dell’uomo e attraverso di esse si attua quella simbolizzazione da parte dell’essere umano che non si esprime solamente attraverso il linguaggio ma con l’insieme degli usi, dei costumi, delle abitudini, dei modelli di comportamento e delle istituzioni sociali. Tutte le manifestazioni dell’uomo a causa della simbolizzazione acquistano un valore diverso che le rende parti di un sistema culturale. I culturalisti hanno contribuito grandemente ad identificare tra ciò che dipende dalla natura dell’uomo e ciò che dipende dalla cultura, la cultura tramite un processo di simbolizzazione interpreta la natura e la trasforma, diviene una seconda epidermide dell’essere umano, e come seconda pelle non viene di solito vissuta come costruzione di significato ma come fatto assolutamente naturale. Un grande antropologo, eclettico, come Clifford Geertz a tal proposito afferma: “L’uomo è un animale impigliato nelle reti di significati che egli stesso ha tessuto; per questo credo che la cultura consista in queste reti e che perciò la loro analisi

Anteprima della Tesi di Alessandro Stievano

Anteprima della tesi: Madeleine Leininger e il nursing transculturale, Pagina 14

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Alessandro Stievano Contatta »

Composta da 181 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 52945 click dal 17/11/2004.

 

Consultata integralmente 65 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.