Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il Regolamento Emas II e la certificazione ambientale territoriale applicata al turismo: Il Polo Turistico di Bibione – San Michele al Tagliamento

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

5 CAPITOLO 1: Regolamento EMAS II e Stato di attuazione 1. Il Regolamento CE 761/01 1 EMAS (Eco-Management and Audit Scheme) è lo schema comunitario di Eco-gestione e Audit a cui possono aderire volontariamente le organizzazioni che svolgono attività aventi impatti ambientali significativi. I termini Ecogestione e Audit sono quindi importanti ed è fondamentale conoscerne il significato per comprendere le opportunità derivanti dall'adozione di un sistema di gestione ambientale: ξ Ecogestione è la serie di interventi riguardanti le azioni di una organizzazione rispetto all'ambiente, in particolare, l'impatto ambientale (le possibili modifiche, positive o negative, procurate al territorio), la gestione dell'ambiente, la prevenzione; ξ Audit (verifica) è la valutazione e il monitoraggio sistematico e periodico dell'efficienza ambientale di un luogo, del suo sistema di gestione e dei processi destinati a proteggere l'ambiente. Lo schema EMAS nasce con il Regolamento CE 1836/93 2 , modificato successivamente dal Regolamento CE 761/01, che sostituisce completamente il precedente, escludendo qualsiasi forma di propedeuticità. Con l’introduzione del “nuovo” Regolamento si è cercato di integrare le mancanze operative evidenziate dal primo schema comunitario. Obiettivo di EMAS è promuovere, tra le imprese e le organizzazioni in genere l’implementazione di sistemi di gestione ambientale (SGA) che portino: ξ al miglioramento continuo delle prestazioni dell’azienda attraverso una migliore gestione delle risorse; ξ alla crescita di fiducia nel pubblico attraverso la dichiarazione ambientale con cui vengono resi noti gli obiettivi e gli impegni ambientali dell’azienda. 1 CONSIGLIO DELL’UNIONE EUROPEA, Regolamento (CE) n° 761/01 sull’adesione volontaria delle organizzazioni a un sistema comunitario di ecogestione e audit (EMAS), GUCE n° L 114/1 del 24 aprile 2001. 2 CONSIGLIO DELLE COMUNITA’ EUROPEE, Il Regolamento (CEE) n° 1836/93 sulla partecipazione volontaria delle imprese del settore industriale ad un sistema comunitario di ecogestione e audit, GUCE n° L 168/1 del 10 luglio 1993.

Anteprima della Tesi di Maurizio Messina

Anteprima della tesi: Il Regolamento Emas II e la certificazione ambientale territoriale applicata al turismo: Il Polo Turistico di Bibione – San Michele al Tagliamento, Pagina 3

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Maurizio Messina Contatta »

Composta da 71 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4127 click dal 28/10/2004.

 

Consultata integralmente 11 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.