Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Analisi psicodinamica delle situazioni di lavoro: uno studio di caso presso un ospedale della provincia di Bergamo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

11 porta sapere se i suoi desideri siano o no desiderabili. Fa ciò che è incline a fa- re, indifferente alla natura delle sue inclinazioni. Il che non significa che sia in- capace di ragionare o di deliberare sul modo di realizzare i suoi propri desideri. Nel pensiero di Franckfurt, ragione e deliberazione riguardano i mezzi, non i fini. Quindi, una creatura razionale può essere irriflessiva. La struttura della volontà presuppone un essere dotato di ragione, in grado di usare in modo critico la pro- pria volontà, ma la ragione da sola non basta a definire l’essenza della persona. Il problema della libertà della volontà riguarda solo le persone. Una persona gode della libertà della volontà quando è libera di volere ciò che desidera volere, quando è libera di avere la volontà che desidera, cioè quando può fare di uno dei suoi desideri di primo ordine il contenuto della sua volontà. Prendendo coscienza dello scarto esistente tra il proprio agire e la propria volontà di secondo ordine, la persona si accorge della sua mancanza di libertà. La libertà della volontà si esprime nella forma di un coinvolgimento definitivo. La persona ha deciso che non vi sono più domande da porre alla propria volontà di secondo ordine. La scelta preferenziale della volontà riguarda i fini, non i mezzi. In base a questo punto di vista, la persona, a differenza della creatura, desidera, soffre ed ha accesso al piacere. Quando una persona agisce vince o perde la lotta nella quale si impegna. Quando invece ad agire è una creatura irriflessiva, non accade né l’una né l’altra cosa. Segue semplicemente il desiderio che si rivela più forte. E, se sarà abitato da più desideri, senza preferenze tra loro, nessun’azione sarà davvero piacevole, né davvero fonte di sofferenza. 1.5 Alcune puntualizzazioni rispetto alla legittimità dell’utilizzo del con- cetto di persona La proposta di Franckfurt interessa gli psicologi in quanto consente di definire la persona in modo indipendente dalla sua struttura di personalità e di collegare, quindi, la libertà della volontà alla conquista dell’identità personale, ed alla sua caratteristica di essere perennemente incompiuta. Dal punto di vista dell’identità, fino alla fine della nostra vita, ciò che noi siamo si trova innanzi a noi.

Anteprima della Tesi di Guglielmo Rottigni

Anteprima della tesi: Analisi psicodinamica delle situazioni di lavoro: uno studio di caso presso un ospedale della provincia di Bergamo, Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Psicologia

Autore: Guglielmo Rottigni Contatta »

Composta da 163 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3905 click dal 29/10/2004.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.