Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Turismo responsabile: il Nicaragua e la Regione Centroamericana

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

15 2. Rapporto tra turismo e sostenibilità La prima vera presa di coscienza da parte dell’OMT a proposito del rapporto turismo- ambiente risale al 1978 17 . In tale data si decise di creare un comitato ambientale che si riunì per la prima volta a Madrid, sede della stessa OMT, nel 1981. Allora si costituì un gruppo di esperti provenienti sia dall’industria turistica, sia dalle organizzazioni internazionali, il cui intento era quello di stabilire linee guida per il conseguimento di un maggior rispetto del turismo verso l’ambiente. “Il turismo sostenibile nasce sull’onda di questa generalizzata e diffusa consapevolezza per i temi ambientali: di fronte al turismo convenzionale che cerca il massimo profitto nel minor spazio e tempo possibile, i turisti cominciano a essere coscienti dell’impatto che causano sull’ambiente.” 18 Il termine turismo sostenibile deriva dal concetto di sviluppo sostenibile, definito nel rapporto Our Common Future (Rapporto Brundtland 1987 19 ). Nel 1988 si giunge alla definizione di turismo sostenibile data dalla OMT: “Lo sviluppo sostenibile del turismo va incontro ai bisogni dei turisti e delle aree ospitanti attuali e allo stesso tempo protegge e migliora le opportunità per il futuro. Esso deve essere il principio guida per una gestione delle risorse tale che i bisogni economici, sociali ed estetici possano essere soddisfatti e contemporaneamente possano essere preservati l’integrità culturale, gli equilibri fondamentali della natura, la biodiversità e il sostegno al miglioramento della qualità della vita 20 ”. Gli anni Novanta sono caratterizzati da un esponenziale aumento d’interesse nei confronti del turismo e dei suoi relativi annessi; le probabili motivazioni di tale fenomeno vanno ricercate nel vertiginoso aumento degli introiti ricavati dal settore. Carte, documenti, dichiarazioni, definizioni si evolvono e si complicano. Il giro di boa della discussione avviene a Rio de Janeiro nel giugno del 1992, quando, all’interno dell’UNCED, WTTC (World tourism and travel council), l’OMT e l’Earth Council 17 Deve far riflettere il fatto che in quello stesso anno il Nicaragua stava tenacemente portando a termine una rivoluzione contro una cinquantennale dittatura in nome dei più ovvi diritti civili; si intuisce chiaramente che siamo ad anni luce da qualsiasi riflessione filo-ambientalista. 18 Galli P., Notarianni M., La sfida dell’ecoturismo, Istituto Geografico De Agostini, Novara, 2002, pag. 21. Proseguendo il paragrafo si legge: “Inoltre esigono una sempre maggiore qualità dei luoghi che visitano. A questo si unisce la pressione dei gruppi ambientalisti, preoccupati dell’impatto del turismo sulla natura.” 19 Per una rapida ricostruzione cronologica degli avvenimenti, si veda la nota 4 a pag. 12 del presente capitolo. 20 UN, World Commission on Sustainable Development, Our Common Future, Oxford University Press (UK), 1987.

Anteprima della Tesi di Matteo Beretta

Anteprima della tesi: Turismo responsabile: il Nicaragua e la Regione Centroamericana, Pagina 13

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Matteo Beretta Contatta »

Composta da 234 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3435 click dal 03/11/2004.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.