Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Turismo responsabile: il Nicaragua e la Regione Centroamericana

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

17 continue conferenze relative alla sostenibilità turistica. Già nel 1992, in contemporanea all’UNCED, all’interno del V Programma d’Azione europeo a favore dell’ambiente, il turismo veniva selezionato tra i cinque settori-obiettivo passibili di sviluppo. 25 Nello stesso anno, che a questo punto diventa imprescindibile nella cronologia storica del turismo postmoderno, ha luogo anche la ratifica del Trattato di Maastricht 26 che, tra i vari punti all’ordine del giorno, prevede l’ampliamento delle competenze della Comunità europea verso una politica nel settore dell'ambiente e nuove misure in materia di energia, protezione civile e turismo. Nel quadro generale delle discussioni relative alla sostenibilità del turismo dobbiamo annoverare la Carta di Lanzarote 27 per il turismo sostenibile che rappresenta il documento finale della Conferenza mondiale sul turismo sostenibile (World conference on sustainable tourism) tenutasi nella città delle isole Canarie nell’aprile del 1995. Essa rappresenta un riferimento nella definizione delle priorità, degli obiettivi e dei mezzi necessari a promuovere il turismo futuro. I 14 punti della Carta sanciscono la indiscutibile necessità di promuovere un turismo che sia occasione di sviluppo equo per le località e le popolazioni residenti, di qualità per i visitatori e di salvaguardia delle risorse culturali e naturali. A tal fine, gli strumenti consigliati sono un'attenta pianificazione, premessa di una gestione globale efficace, lo scambio di esperienze e di informazioni e la diffusione di nuovi modelli di comportamento. Rifacendosi quindi ai principi espressi alla Conferenza di Rio, la Carta di Lanzarote si appella ai governi perché redigano Piani di sviluppo sostenibile nel turismo, ma anche agli operatori, alle associazioni e ai turisti stessi affinché adottino le misure indicate e si impegnino per un turismo rispettoso e realmente sostenibile. 25 Gli altri settori-obiettivo furono: industria, energia, trasporti, agricoltura. Alla luce delle esperienze negative legate allo sviluppo forsennato del turismo di massa dagli anni '60 agli anni '80, il problema della sostenibilità in campo turistico è oggi più che mai all'ordine del giorno. In tale ottica, il V Programma d'Azione europeo a favore dell'ambiente, considera il turismo come: "Un buon esempio del legame esistente tra sviluppo economico e ambiente con tutti i vantaggi ma anche con tutti gli svantaggi che questo comporta. Il rispetto per la natura e l'ambiente, soprattutto nelle zone costiere e di montagna, possono assicurare la redditività e la continuità nel tempo del turismo". Si veda il sito: http://www.rete.toscana.it/sett/turismo 26 Si veda il sito http://aiab.unisource.it/2_turismo.html 27 Forsyth T. J., Sustainable tourism: moving from theory to practice. A report prepared by Tourism Concern, Godalming, UK, World Wide Fund For Nature, 1996. Si veda inoltre: Hall C.M., “Historical antecedents of sustainable development and ecotourism: new labels on old bottles?” in Hall C.M. and Lew A.A. (a cura di), Sustainable Tourism: a Geographical Perspective, New York, Longman, 1999. Si veda il sito: http://www.provincia.rimini.it/agenda21/documenti.htm Questa importante conferenza ebbe, tra gli altri, il patrocinio di: Man and biosphere programme (UNESCO), United nations environment programme, OMT, Commission of the european communities, Gobierno de Canarias, Secreteria general de turismo, Ministerio de obras publicas y medio ambiente. Al termine del grande convegno di Lanzarote (677 relatori iscritti a parlare, organizzati in sessioni simultanee e riuniti alla fine in sessione plenaria), dopo lunghe e accese discussioni, venne alla luce questa Carta, che, pur con la consueta retorica dei documenti ufficiali e frutto di inevitabili compromessi, è oggi considerata una pietra miliare nella storia del turismo sostenibile. 28 Si veda il sito: http://www.provincia.rimini.it/agenda21/documenti.htm

Anteprima della Tesi di Matteo Beretta

Anteprima della tesi: Turismo responsabile: il Nicaragua e la Regione Centroamericana, Pagina 15

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Matteo Beretta Contatta »

Composta da 234 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3435 click dal 03/11/2004.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.