Skip to content

Turismo responsabile: il Nicaragua e la Regione Centroamericana

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
17 continue conferenze relative alla sostenibilità turistica. Già nel 1992, in contemporanea all’UNCED, all’interno del V Programma d’Azione europeo a favore dell’ambiente, il turismo veniva selezionato tra i cinque settori-obiettivo passibili di sviluppo. 25 Nello stesso anno, che a questo punto diventa imprescindibile nella cronologia storica del turismo postmoderno, ha luogo anche la ratifica del Trattato di Maastricht 26 che, tra i vari punti all’ordine del giorno, prevede l’ampliamento delle competenze della Comunità europea verso una politica nel settore dell'ambiente e nuove misure in materia di energia, protezione civile e turismo. Nel quadro generale delle discussioni relative alla sostenibilità del turismo dobbiamo annoverare la Carta di Lanzarote 27 per il turismo sostenibile che rappresenta il documento finale della Conferenza mondiale sul turismo sostenibile (World conference on sustainable tourism) tenutasi nella città delle isole Canarie nell’aprile del 1995. Essa rappresenta un riferimento nella definizione delle priorità, degli obiettivi e dei mezzi necessari a promuovere il turismo futuro. I 14 punti della Carta sanciscono la indiscutibile necessità di promuovere un turismo che sia occasione di sviluppo equo per le località e le popolazioni residenti, di qualità per i visitatori e di salvaguardia delle risorse culturali e naturali. A tal fine, gli strumenti consigliati sono un'attenta pianificazione, premessa di una gestione globale efficace, lo scambio di esperienze e di informazioni e la diffusione di nuovi modelli di comportamento. Rifacendosi quindi ai principi espressi alla Conferenza di Rio, la Carta di Lanzarote si appella ai governi perché redigano Piani di sviluppo sostenibile nel turismo, ma anche agli operatori, alle associazioni e ai turisti stessi affinché adottino le misure indicate e si impegnino per un turismo rispettoso e realmente sostenibile. 25 Gli altri settori-obiettivo furono: industria, energia, trasporti, agricoltura. Alla luce delle esperienze negative legate allo sviluppo forsennato del turismo di massa dagli anni '60 agli anni '80, il problema della sostenibilità in campo turistico è oggi più che mai all'ordine del giorno. In tale ottica, il V Programma d'Azione europeo a favore dell'ambiente, considera il turismo come: "Un buon esempio del legame esistente tra sviluppo economico e ambiente con tutti i vantaggi ma anche con tutti gli svantaggi che questo comporta. Il rispetto per la natura e l'ambiente, soprattutto nelle zone costiere e di montagna, possono assicurare la redditività e la continuità nel tempo del turismo". Si veda il sito: http://www.rete.toscana.it/sett/turismo 26 Si veda il sito http://aiab.unisource.it/2_turismo.html 27 Forsyth T. J., Sustainable tourism: moving from theory to practice. A report prepared by Tourism Concern, Godalming, UK, World Wide Fund For Nature, 1996. Si veda inoltre: Hall C.M., “Historical antecedents of sustainable development and ecotourism: new labels on old bottles?” in Hall C.M. and Lew A.A. (a cura di), Sustainable Tourism: a Geographical Perspective, New York, Longman, 1999. Si veda il sito: http://www.provincia.rimini.it/agenda21/documenti.htm Questa importante conferenza ebbe, tra gli altri, il patrocinio di: Man and biosphere programme (UNESCO), United nations environment programme, OMT, Commission of the european communities, Gobierno de Canarias, Secreteria general de turismo, Ministerio de obras publicas y medio ambiente. Al termine del grande convegno di Lanzarote (677 relatori iscritti a parlare, organizzati in sessioni simultanee e riuniti alla fine in sessione plenaria), dopo lunghe e accese discussioni, venne alla luce questa Carta, che, pur con la consueta retorica dei documenti ufficiali e frutto di inevitabili compromessi, è oggi considerata una pietra miliare nella storia del turismo sostenibile. 28 Si veda il sito: http://www.provincia.rimini.it/agenda21/documenti.htm
Anteprima della tesi: Turismo responsabile: il Nicaragua e la Regione Centroamericana, Pagina 15

Preview dalla tesi:

Turismo responsabile: il Nicaragua e la Regione Centroamericana

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Matteo Beretta
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2001-02
  Università: Università degli Studi di Milano
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Geografia
  Relatore: Francesco Vallerani
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 234

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

acra
agenda 21
centroamerica
johannesburg
nicaragua
omt
responsabile
rio de janeiro
sostenibile
turismo

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi