Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Londra: una città attraverso gli occhi dei poeti

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

12 ed esploderà in maniera selvaggia all’epoca della rivoluzione industriale. Tuttavia con il suo mezzo milione di abitanti alla fine del‘600, Londra poteva ancora offrire tranquillità e piacere all’interno delle sue strade, fra le sue colline e nell’acqua pulita del suo Tamigi. Essa lentamente assumeva un significato speciale, diventava il simbolo della vita nazionale: le imprese commerciali, la turbolenza della folla, gli schemi della politica, la curiosità intellettuale, il gusto del divertimento, tutto contribuiva a rendere più forte l’impulso di vita che, nonostante il suo aspetto sofisticato e cittadino, rimaneva essenzialmente intimo, rustico, popolare. Tale armonia fra lo spirito aristocratico e quello popolare sembra essere una peculiarità dell’Inghilterra anche nel ‘700. Secondo Trevelyan infatti “under the first two Georges there was no class hatred, and though highest and lowest were apart, there were infinite gradations and no rigid class barriers as on the continent “ 11 . 11 George Macaulay Trevelyan. .A Shortened History of England, Harmondsworth, Penguin, 1983, p.314 ( sotto i due Giorgio, non esisteva odio di classe e, sebbene ci fossero la classe più alta e quella più bassa, c’erano pure infiniti gradini, e non esistevano rigide barriere come sul continente.)

Anteprima della Tesi di Iolanda Moscatelli

Anteprima della tesi: Londra: una città attraverso gli occhi dei poeti, Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Iolanda Moscatelli Contatta »

Composta da 113 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 12404 click dal 04/11/2004.

 

Consultata integralmente 9 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.