Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La società e i nuovi media: il ruolo di intermediazione della Pubblica Amministrazione in rete. Il caso Basilicata

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 propria identità con un nick name rimanendo nell’anonimato. Invece, con il prossimo ingresso delle Carte Nazionali dei Servizi e delle Carte d’Identità Elettroniche, il navigatore inserendo il suo codice, verrebbe riconosciuto univocamente. Non si tratta di violazione della privacy ma della tutela dei dati presenti nel sito, facile preda di pirati informatici. Se tutto questo costituisce una rivoluzione per i navigatori, anche dalla parte degli Enti il cambiamento è notevole: la comunicazione entra tra gli interessi dei soggetti pubblici e questi entrano nel mondo della comunicazione. Anzi c’è di più: adottando le strategie di comunicazione delle imprese, il nome di una Regione, Provincia o Comune può diventare facilmente un brand, un marchio, un prodotto da scegliere, rendendo il territorio appetibile per gli investitori esterni. Come si vede l’uso di Internet sovverte anche il rapporto tra media e politica: i media tradizionali come stampa e televisione si ricordano per un rapporto burrascoso, dove le une influivano sull’altra e viceversa. 17 I new media, che forse non parlano di ideologie, sono divenuti invece lo strumento con cui un governo si realizza in trasparenza ed efficienza e con cui adempie ad una importante missione politica: la collaborazione fattiva degli uomini, come nel senso proposto da Lévy. E la politica altro non è che il buon governo del territorio, dove per territorio si intende una rete di comunicazione. 18 Le potenzialità di Internet non possono sfuggire all’attenzione dell’amministrazione pubblica, la sola in grado di garantire a tutti i cittadini i numerosi vantaggi. Una comunità che si rispetti deve avere a cuore la partecipazione di tutti e ridurre al minimo il rischio di esclusione, che coinvolgerebbe coloro che non hanno accesso alle nuove tecnologie per motivi economici o culturali. Quindi la PA in rete non rappresenterebbe solo il rincoraggio per le comunità virtuali ma anche quel garante che nella realtà assicuri che i benefici del progresso tecnologico siano democraticamente alla portata di tutti. 17 G. Sartori, Homo videns, Laterza, Bari 1999. 18 A. Abruzzese, Media e politica, in A. Abruzzese- A. Miconi, Zapping. Sociologia dell’esperienza televisiva, Liguori, Napoli 1999.

Anteprima della Tesi di Angela Laguardia

Anteprima della tesi: La società e i nuovi media: il ruolo di intermediazione della Pubblica Amministrazione in rete. Il caso Basilicata, Pagina 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Angela Laguardia Contatta »

Composta da 110 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1822 click dal 05/11/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.