Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

David Lynch e l'espressionismo postmoderno

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

13 Prima di affrontare più da vicino la questione cinematografica, però, sinteticamente diremo che l’espressionismo, in qualità di movimento storico-culturale: 1) applica una deformazione a livello formale e linguistico (in letteratura, arte, teatro e vedremo anche nel cinema). Scardina le regole sintattiche di ogni ambito artistico ottenendo un effetto di straniamento spesso in chiave grottesca. In quanto arte barocca, l’espressionismo si caratterizza per l’accumulazione caotica (o all’opposto l’astrazione “telegrafica” degli elementi), per il moltiplicarsi delle prospettive in una tensione continua al “limite” e all’“eccesso” a livello di struttura, contenuto, ricezione. E’ un’arte antinaturalistica e antimimetica. 2) è portavoce della crisi che investe l’uomo nell’era industrializzata. Perdendo la cognizione del sé, egli si inoltra, anche in seguito alle conseguenze tragiche della guerra, nei territori perturbanti dell’inconscio, del rimosso, di visioni oniriche di morte e violenza. 3) a livello ricettivo, l’espressionismo non solo sciocca, provoca e sconvolge il fruitore, mostrandogli il proprio lato perturbante, ma sembra consentirgli anche di partecipare attivamente al significato dell’opera. Vediamo come tutto questo entri prepotentemente nel cinema.

Anteprima della Tesi di Chiara Armentano

Anteprima della tesi: David Lynch e l'espressionismo postmoderno, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Chiara Armentano Contatta »

Composta da 213 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 10052 click dal 04/11/2004.

 

Consultata integralmente 9 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.