Skip to content

David Lynch e l'espressionismo postmoderno

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
18 Il retroterra irrazionalistico del nichilismo espressionista, irrompe nel cinema sancendo la fine del “realismo ontologico” 24 dell’immagine filmica, per dirla con Bazin, e, mettendo in discussione i rapporti logici di senso, sceglie per esibirsi la via dell’onirico e soprattutto della visione, o meglio, del “visionäre” 25 . Tralasciando la diatriba che distingue film “caligarici” da film propriamente “espressionisti” (menzionata per esempio da Mitry 26 ), sembra invece più proficuo iniziare un discorso sull’espressionismo cinematografico proprio dal Caligari di Wiene, opera che sancisce ufficialmente l’esordio del nuovo stile al cinema. La trama universalmente conosciuta, secondo le intenzioni, vere o presunte, degli sceneggiatori Janowitz e Mayer 27 , riguarda un incubo del protagonista Franz, uno squilibrato, il quale immagina il Dr. Caligari, direttore del manicomio dove egli stesso è ricoverato, ipnotizzare un sonnambulo (Cesare) e costringerlo a uccidere. Il film è uno dei primi a introdurre un flashback fasullo o allucinatorio. Denunciare il regime di falsità o anche solo di ambiguità dell’immagine cinematografica, che per natura reca in sé le coordinate della realtà materiale, potrebbe intendersi come operazione orientata già in direzione meta-linguistica, il che testimonierebbe la rapidità con cui il linguaggio cinematografico stesse evolvendosi. Inoltre le scenografie dipinte, che rendono il paesaggio a metà strada tra la piattezza delle superfici e la tridimensionalità di una prospettiva infranta in molteplici punti di fuga, rompendo l’equilibrio dell’immagine e suggerendo allusivamente il caos mentale del 24 André Bazin, Qu’est-ce que le cinéma? I, II, III, IV, Editions du Cerf, Paris 1958, 1959, 1961, 1962, trad. it. Che cosa è il cinema, Garzanti Editore, Milano 2000 (Presentazione, scelta dei testi e traduzione di Adriano Aprà), p. 3–10. 25 L. Quaresima, Il cinema espressionista come “angewandte kunst”, cit., p. 95, citazione da B. Balàzs, Der sichtbare mensch, oder die kultur des films, Deutsch – Österreichischer Verlag, Wien– Leipzig 1924, ora in, Schriften zum film, vol. 1, Der sichtbare mensch. Kritiken und Aufsätze, 1922 – 1926, München, Hanser 1982, p. 93. 26 J. Mitry, Storia del cinema sperimentale, Clueb, Bologna, 2002 (la 1^ edizione è del marzo 1971), p. 52–53. 27 Kracauer, (op. cit., p. 61–78) afferma categoricamente che l’intenzione originaria dei due sceneggiatori, mostrare la lucidità di Franz e la follia del Dr. Caligari, fosse stata tradita dal regista Robert Wiene, con lo scopo di adattarsi ai desideri delle masse. In realtà, come sottolinea anche Morando Morandini nella nota introduttiva al saggio, il Kracauer non esibisce prove sufficientemente valide a riguardo. La sua tesi, infatti, è dibattuta da Erwin Leiser, L’histoire des mésaventures de Caligari, in “Bianco e Nero”, n. 9–10, settembre – ottobre 1968, e da Francesco Savio, Visione privata, Bulzoni ed., Roma 1972.
Anteprima della tesi: David Lynch e l'espressionismo postmoderno, Pagina 15

Preview dalla tesi:

David Lynch e l'espressionismo postmoderno

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Chiara Armentano
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2003-04
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Discipline dell'Arte, della Musica e dello Spettacolo
  Relatore: Giacomo Manzoli
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 213

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

cinema
d. f. wallace
edgar ulmer
herk harvey
inconscio
neobarocco
noir
quentin tarantino
slavoj zizek
tod browning

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi