Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

A tavola e a palazzo: i consumi degli Sforza Cesarini nel Settecento

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

15 Indubbiamente gli studi sul consumo hanno ricevuto un input decisivo dopo questo tipo di ricerche condotte in maniera scientifica, avvalendosi di fonti passate per anni sotto silenzio. Solo di recente l’apertura della ricerca storica alle frontiere di nuove discipline, largamente chiamate in causa nello studio dei consumi - la demografia, la storia sociale, l’antropologia, la storia della mentalità –, ha portato alla rivalutazione di queste fonti mettendo in luce nuovi campi di indagine. In anni recenti anche in Italia la ricerca si è spostata verso un orizzonte esplorato, come ho detto in precedenza, sin dagli anni Settanta da Cipolla. I saggi sui consumi e la vita quotidiana scritti da Raffaella Sarti, Maria Antonietta Visceglia, Massimo Montanari, sono la testimonianza di questo nuovo interesse degli storici 10 . 2. Le fonti della ricerca: l’archivio Sforza Cesarini. I consumi privati di una famiglia nobile del Settecento romano – gli Sforza Cesarini – costituiscono il nucleo centrale di questa tesi, che si basa sul fondo conservato nell’Archivio di Stato di Roma. La scelta di una famiglia patrizia è divenuta quasi obbligata, quando l’obiettivo è una visione microanalitica del consumo. In alternativa solo i luoghi di permanenza obbligata con presenze controllabili nel tempo come conventi, ospedali, ospizi per i poveri possono garantire allo storico una opportunità d’indagine, permettendo di individuare, 10 Vedi: Sarti, op. cit.; Visceglia, op. cit.; M. Montanari, Nuovo convivio. Storia e cultura della tavola nell’Età moderna, Laterza, Roma-Bari, 1991.

Anteprima della Tesi di Marialaura Palumbo

Anteprima della tesi: A tavola e a palazzo: i consumi degli Sforza Cesarini nel Settecento, Pagina 15

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Marialaura Palumbo Contatta »

Composta da 182 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2151 click dal 16/11/2004.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.