Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il ruolo della televisione nella produzione e diffusione di musica in Italia

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

6 vicino la struttura dello Zoo TV Tour del 1993 degli U2, in cui si fa largo uso non solo del supporto video, comune a molti artisti, ma di una vera e propria emittente televisiva fittizia con tanto di tralicci, ripetitori e telecamere. Per concludere daremo una rapida occhiata al contesto discografico italiano ed agli scenari futuri che si delineano soprattutto in relazione alla sempre maggiore diffusione di internet. ____________________ (1) Così si definiscono i gruppi che spariscono dopo un solo brano di successo. (2) Dati Audiradio relativi al primo semestre del 2000 (15 gennaio – 9 giugno). Fonte: Corriere della Sera. (3) Nella prima puntata del Festivalbar del 2002, andata in onda il 27 maggio, su 24 artisti ben 22 si sono esibiti dal vivo su basi registrate, mentre alcuni di loro come Red Hot Chili Peppers e Jovanotti hanno suonato interamente dal vivo con la propria band, dando luogo ad un mini- concerto.

Anteprima della Tesi di Mattia Bragadini

Anteprima della tesi: Il ruolo della televisione nella produzione e diffusione di musica in Italia, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Mattia Bragadini Contatta »

Composta da 195 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 9010 click dal 04/11/2004.

 

Consultata integralmente 25 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.