Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La valutazione economica dei beni pubblici ambientali ed architettonico-culturali - Un'applicazione della valutazione contingente al sistema di beni culturali denominato ''Circuito Urbano delle Chiese Rupestri di Matera''

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

PARTE I – Capitolo 1 Concetto economico e classificazione dei beni pubblici 21 Fig. 1.3 I beni di Hotelling Fonte: F. Forte, Principi di economia pubblica, Giuffré, 2000. La figura 1.3 mostra come l’incontro tra la curva dei costi marginali e quella della domanda avvenga in corrispondenza di un prezzo P minore del costo medio in corrispondenza della quantità Q che rappresenta l’ottimo allocativo. Il disavanzo coperto dall’economia pubblica è l’area PBAC e quasi tutta la sovvenzione pubblica (precisamente l’area PBAR) si trasforma in rendita del consumatore. Anche in tal caso si presenta il solito problema delle imposte che finanzieranno la sovvenzione, che nella maggior parte dei casi provocheranno effetti distorsivi nelle scelte degli agenti, effetti che possono, nell’estrema manifestazione, non giustificare la sovvenzione stessa.

Anteprima della Tesi di Carlo Epifania

Anteprima della tesi: La valutazione economica dei beni pubblici ambientali ed architettonico-culturali - Un'applicazione della valutazione contingente al sistema di beni culturali denominato ''Circuito Urbano delle Chiese Rupestri di Matera'', Pagina 14

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Carlo Epifania Contatta »

Composta da 222 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7403 click dal 09/11/2004.

 

Consultata integralmente 11 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.