Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Oltre il neopositivismo e il relativismo: la proposta epistemologica di L. Laudan

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

11 Capitolo 1 Neopositivismo e relativismo Per poter comprendere l’importante contributo che Larry Laudan ha dato all’epistemologia contemporanea, è opportuno iniziare la nostra analisi presentando una panoramica generale del pensiero neopositivista e successivamente analizzando le caratteristiche più salienti degli sviluppi relativistici posteriori. 1. Alcune considerazioni generali sul neopositivismo Il contesto storico-ambientale in cui si sviluppò inizialmente il neopositivismo fu il cosiddetto “Circolo di Vienna”, costituito da un gruppo di filosofi e scienziati che si incontravano periodicamente nella capitale austriaca fra il 1924 e il 1938. Questo sodalizio di studiosi, formato via via da H. Feigl, F. Waismann, H. Hahn, K. Reidmeister, O. Neurath, F. Kaufmann, V. Kraft, P. Frank, R. Carnap, G. Bergmann e K. Menger, fece la sua prima uscita pubblica con un testo del 1929, a firma di Neurath, Hahn e Carnap, intitolato Wissenschaftliche Weltauffassung. Der Wiener Kreis 1 . 1 H.Hahn, O.Neurath, R.Carnap, Wissenschaftliche Weltauffassung. Der Wiener Kreis, Wien 1929; trad. it. a cura di A.Pasquinelli, La concezione scientifica del mondo, Laterza, Bari 1979.

Anteprima della Tesi di Massimo Giovannini

Anteprima della tesi: Oltre il neopositivismo e il relativismo: la proposta epistemologica di L. Laudan, Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Sociologia

Autore: Massimo Giovannini Contatta »

Composta da 133 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2630 click dal 04/11/2004.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.