Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'e-commerce nelle PMI del Friuli Venezia Giulia

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 1 La nascita di Internet Gli studi e le ricerche che avrebbero portato alla nascita di Internet, hanno avuto origine in un evento che è stato l’anticamera dell’evoluzione delle reti di calcolatori: in seguito al lancio del primo satellite artificiale nello spazio da parte dell’Unione Sovietica (1957) gli Stati Uniti, temendo un’evoluzione militare dell’impresa fondarono nell’ambito del Dipartimento della Difesa, “Arpa” (Advanced Research Project Agency), un’agenzia di ricerca avanzata con l’obiettivo di ristabilire il primato tecnologico statunitense. Uno dei principali obiettivi che Arpa si propose, attraverso lo studio delle possibili configurazioni in rete dei calcolatori, era quello di realizzare un’efficiente rete logistica di comunicazione sul territorio. Gli studi dell’Arpa hanno dimostrato che le reti di comunicazione possono essere di diversi tipi e avere diversi gradi di robustezza, ma sono tutte rette dal “Principio di inaffidabilità permanente”. Secondo tale principio, una rete di calcolatori non garantisce la continuità di comunicazione in modo permanente quando vi è l’interruzione di un determinato numero di connessioni tra PC all’interno della rete stessa. Osservando la figura 1.1 nella pagina seguente, possiamo vedere che nel primo modello di rete se si rompe una connessione, ogni calcolatore può comunque parlare con tutti gli altri e la comunicazione è permessa anche se si interrompono due collegamenti, ma per un numero di interruzioni superiore a tre, uno o più calcolatori non sono più in grado di comunicare con gli altri. Nella configurazione successiva invece, qualunque interruzione spezza la rete in due sottoreti separate che non comunicano; la terza configurazione, ad anello, minimizza il numero di connessioni necessarie e garantisce che la comunicazione si mantenga in presenza di una qualsivoglia interruzione, purché sia una sola.

Anteprima della Tesi di Alessandro Mastromonaco

Anteprima della tesi: L'e-commerce nelle PMI del Friuli Venezia Giulia, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Alessandro Mastromonaco Contatta »

Composta da 121 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3524 click dal 08/11/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.