Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Arbitrato Internazionale Commerciale in Australia: problemi attuali

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Lorenzo Paiano 11 In almeno un aspetto, il IA Act ha apportato delle modifiche alla Convenzione: questa, all’art. II richiede agli Stati membri di riconoscere una convenzione arbitrale in forma scritta. Lo Stato, quando investito di un caso riguardo al quale le parti hanno posto in essere un accordo compromissorio, deve, su richiesta di almeno una delle parti, rinviarle di fronte ad un arbitro, salvo il caso in cui ravvisi nullità o invalidità del negozio, ovvero impossibilità di esecuzione. L’art. II non limita la sua operatività all’arbitrato internazionale, potendosi estendere anche alle convenzioni arbitrali nazionali: è invece il IA Act che ne circoscrive l’applicabilità ai soli procedimenti internazionali, prevedendo nella sect. 7 il dovere per la Corte di sospendere il procedimento giurisdizionale instaurato in violazione di un accordo di arbitrato internazionale: la disposizione merita un esame più approfondito, essendo foriera di problemi dottrinali e giurisprudenziali. litigation or vice versa, there can be no question that in those countries which have acceded to the Convention, arbitration provides an incomparably better means of resolving international commercial disputes”.

Anteprima della Tesi di Lorenzo Paiano

Anteprima della tesi: Arbitrato Internazionale Commerciale in Australia: problemi attuali, Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Lorenzo Paiano Contatta »

Composta da 281 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2151 click dal 08/11/2004.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.