Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La votazione elettorale telematica

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

3 I. ASPETTO SOCIALE 1.1 DEMOCRAZIA DIGITALE Nel XXI secolo la democrazia, si prospetta in una forma diversa da quella che aveva nei secoli precedenti: mutano i significati di rappresentanza e di sovranità, avanza una nuova democrazia di massa, che rompe le cerchie chiuse delle élite al potere, obbligando, i rappresentanti della volontà popolare a scendere sulla piazza telematica e a confrontarsi direttamente con i rappresentati nelle nuove forme assunte dalla tecnopolitica. L'informatica può rendere più consapevoli gli elettori, più efficaci le scelte di governo, più rapidi i controlli (richieste, prescrizioni, dati esatti diffusi in tempi brevi migliorano i rapporti tra autorità e cittadini, tra cittadini e Palazzo). 1 La nuova democrazia ha già ricevuto diverse denominazioni: democrazia “elettronica”, “virtuale” , di “massa”, e Essa ha avuto opposte valutazioni, i suoi interpreti si dividono in due schiere: l’una di sostenitori e l’altra di detrattori, separati sulla questione di fondo. La dialettica dei giudizi sulla nuova forma di democrazia, che si annuncia all’alba del XXI secolo, è però fondata su un presupposto comune di discussione: il superamento dell’attuale democrazia di tipo rappresentativo-parlamentare. Anche la cosiddetta “democrazia elettorale” , quella fondata sul meccanismo del voto, sta già subendo delle trasformazioni in seguito allo sviluppo tecnologico delle società contemporanee. Adesso i mutamenti riguardano essenzialmente le tecniche di votazione, ovvero il “come si vota”. La scheda elettorale cartacea sulla quale si appone la propria scelta politica sta per essere messa da parte. È già in fase di sperimentazione, specialmente negli Stati Uniti, il cosiddetto “voto elettronico”, che prevede l’effettuazione del voto tramite i computer: anziché porre un segno con la matita sulla scheda elettorale, basta pigiare il tasto della tastiera di un computer nel cui video viene riprodotta la scheda elettorale elettronica ed esprimere così il proprio voto e la propria preferenza politica. Questa tecnica di votazione, che si presenta semplice da realizzarsi nel caso del voto per i referendum, dovendo scegliere solo tra un “sì” e un “no”, consente di avere i risultati elettorali in brevissimo tempo una volta chiuse le votazioni e di evitare defatiganti calcoli e scrutini, peraltro sempre soggetti al rischio di brogli elettorali. È in fase di 1 Frosoni TE. Le votazioni. In: La democrazia dalla A alla Z. Ed La Terza. 2002,184.

Anteprima della Tesi di Riccardo Cavallo

Anteprima della tesi: La votazione elettorale telematica, Pagina 2

Laurea liv.I

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Riccardo Cavallo Contatta »

Composta da 37 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1412 click dal 09/11/2004.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.