Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Fondazioni per l'arte contemporanea: verso la definizione di un modello gestionale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

4 civile. Per una documentazione più mirata e aggiornata, ho ritenuto indispensabile stabilire il contatto con “Il centro studi per le fondazioni”, diretto dalla fondazione Giovanni Agnelli con sede a Torino, dove sono stata seguita nel corso delle mie ricerche, e quindi consultare una biblioteca specializzata nel settore. Il Centro si occupa inoltre della pubblicazione di un rapporto annuale “Il Giornale delle Fondazioni”, supplemento del Giornale dell’Arte (vedi bibliografia), che oltre a raccogliere interviste di esperti del settore, pubblica una sorta di censimento annuale relativo alle attività delle fondazioni italiane e estere. E’ seguita una seconda fase della mia ricerca che ha visto un contatto diretto con queste realtà, si sono succedute visite, incontri e interviste a coloro che lavorano all’interno di queste fondazioni. Entrare negli uffici del personale addetto all’organizzazione degli eventi, mi ha avvicinato in prima persona alla complessa e dinamica realtà di queste istituzioni. La loro disponibilità e l’interesse per la mia ricerca è stato motivo di gratitudine che mi ha spinto a continuare questo lavoro: ho deciso di presentare queste interviste perché non si limitavano alla sola indagine di funzionamento della fondazione, ma si sono rivelate più ampio motivo di discussione sugli attuali cambiamenti del nostro sistema artistico e sull’attuale volontà di privatizzazione dei servizi e gestione. E’interessante porre a paragone queste interviste per riscontrare la diversa natura delle realtà descritte, istituzionalmente simili ma con missions diversificate, dove la comunicazione e la volontà di abbracciare e educare alla percezione dell’arte contemporanea, di non sempre immediata fruibilità, risulta forte. Come spiegherò in seguito, non ho voluto limitare la mia ricerca a Fondazioni presenti nel Nord Italia, ma è un dato oggettivo una presenza più

Anteprima della Tesi di Barbara Martorelli

Anteprima della tesi: Fondazioni per l'arte contemporanea: verso la definizione di un modello gestionale, Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Barbara Martorelli Contatta »

Composta da 199 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7764 click dal 02/12/2004.

 

Consultata integralmente 24 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.