Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'estinzione dell'impresa familiare

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 riferimento agli incrementi, invece che ai concetti di miglioramenti e addizioni, e che usa il verbo partecipare, evitando il concetto di quota proprio del rapporto societario, è indizio di indeterminatezza e ambiguità. Ci si chiede allora se la realtà giuridica dell’ “impresa” debba essere studiata in rapporto con quella presenza nuova, “il diritto di famiglia” riformato dal legislatore del 1975. Infatti, se l’art.230bis pone al centro della sua disciplina la tutela del lavoro, lo si deve alla coerenza che ha con i principi ispiratori dell’intera disciplina dei rapporti patrimoniali all’interno della famiglia, emergenti dalla legge del 1975. 11 Ne risulta una fattispecie diversa e più matura rispetto alla figura della piccola impresa (art. 2083 cc.), quindi un particolare modo di esercitare anche l’attività economica. Da una parte, vi è chi 12 ritiene che diritto familiare e diritto commerciale si incontrino. 13 I medesimi soggetti partecipano così ad un duplice ordinamento giuridico, quello familiare e quello imprenditizio. A conferma del binomio tra diritto di famiglia e diritto commerciale l’illustre autore ritiene l’art. 230bis prima norma di attuazione dell’art. 46 Cost.. Proprio questa attuazione di principi costituzionali 11 M.Nuzzo, L’impresa familiare, in Il diritto di famiglia, a cura di G.Bonilini e F.Cattaneo, Utet, Torino, 1996, p.444: “Osservando l’istituto dell’impresa familiare alla luce della riforma, risulta che questo realizza, nel suo insieme, un delicato equilibrio tra situazioni soggettive costituzionalmente protette e potenzialmente confliggenti nel sistema della legge: la tutela della persona, della proprietà, del lavoro, dell’iniziativa economica privata.” 12 V. Panuccio, L’impresa familiare, fattispecie e statuto, in L’impresa nel nuovo diritto di famiglia, a cura di A.Maisano, Liguori, Napoli, 1977, p.102. 13 Ibidem. “ Più precisamente si incontrano famiglia e impresa” al fine “di tentare un raccordo tra il cosiddetto interesse della famiglia e il cosiddetto interesse dell’impresa: il primo, come interesse di ciascuno dei partecipanti in vista di un interesse familiare comune di consolidamento dell’unità del gruppo sotto il riflesso economico, il secondo oscillante tra gli interessi soggettivi dell’imprenditore, l’interesse dell’impresa e l’interesse all’organizzazione del lavoro”.

Anteprima della Tesi di Eleonora Scarpelli

Anteprima della tesi: L'estinzione dell'impresa familiare, Pagina 9

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Eleonora Scarpelli Contatta »

Composta da 243 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5687 click dal 10/11/2004.

 

Consultata integralmente 10 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.