Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Analisi delle funzioni della vegetazione urbana. Un caso di studio: il Quartiere Savonarola a Padova

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

4 inquinanti prodotti dall’uomo, riequilibrando i parametri che permettono la vita terrestre. (Nowak, 1993). Le foreste gestite per la produzione (similmente a quelle naturali) immagazzinano in media da 1 a 8 MgC/ha*yr; 50-80 MgC/ha in un turno T di rotazione (Parks et al., 1997). La piantagione, soprattutto di specie arboree, realizzata sia in ambito forestale che in ambito urbano, può essere considerata in pieno uno strumento di controllo e riduzione degli inquinanti, quindi trovare un posto nelle politiche ambientali di tutte le Nazioni. Sia a livello globale, sia localmente nelle singole città, infatti, l’aumento della copertura vegetale apporta numerosi vantaggi tanto alla qualità della vita degli abitanti del luogo, quanto al clima planetario. Lo studio seguente si inserisce nel Progetto “Contratto di Quartiere Savonarola” – un “modello sperimentale di riqualificazione edilizia e ambientale, ispirato ai princìpi della partecipazione e dell’ecologia urbana” (Lironi e Ranzato, 1999). In questa tesi verranno utilizzati alcuni dati provenienti dalle ricerche svolte all’interno di tale progetto, realizzato a Padova a partire dal 1998.. In linea con gli scopi di tale progetto, questo studio si pone come obiettivo principale quello di fornire dei primi dati quantitativi da usare in una valutazione obiettiva del ruolo della vegetazione urbana, così come per la pianificazione futura. La stima della copertura e della struttura forestale urbana è infatti utile anche per una consapevole progettazione e gestione del verde urbano, descrivendo le possibilità e i limiti di eventuali progetti futuri, a partire dalla presente realtà territoriale. La misura e l’elaborazione dei dati raccolti prevedono una prima sperimentazione dell’applicabilità di modelli recentemente sviluppati in altre realtà territoriali, principalmente negli Stati Uniti. Si considerano dunque ricerche svolte fino ad ora sull’argomento e disponibili in letteratura (di cui viene fornita una sintesi all’inizio di questo lavoro), che costituiscono la base di partenza dei nostri studi.

Anteprima della Tesi di Maurizio Malè

Anteprima della tesi: Analisi delle funzioni della vegetazione urbana. Un caso di studio: il Quartiere Savonarola a Padova, Pagina 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Agraria

Autore: Maurizio Malè Contatta »

Composta da 109 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1538 click dal 10/11/2004.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.