Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Ruolo dell'attenzione nella percezione visiva dell'orientamento

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

10 La porzione distale, o segmento esterno, è connessa al resto della cellula da un sottile ponte citoplasmatico, detto cilio. Il segmento esterno presenta una estesa membrana costituita da un miliardo di molecole di rodopsina. L’assorbimento della luce e la successiva trasduzione in segnali elettrici avviene attraverso l’eccitamento dei bastoncelli, i quali sensibili alla luce contengono rodopsina, capace di assorbire fotoni. Ogni molecola di rodopsina è costituita da due componenti essenziali: il retinale, che è la vitamina A in forma aldeidica, capace di assorbire luce, e l’opsina, che è una proteina. Anche i pigmenti visivi dei coni sono composti di due parti, una proteina detta opsina e una molecola che assorbe la luce, che come nei bastoncelli, sembra essere l’11-cis retinale. Tuttavia, esistono tre tipi diversi di coni nella retina, ciascuno dei quali contiene una opsina diversa ed è perciò in grado di assorbire, in maniera ottimale, la luce di parti diverse dello spettro visivo. L’assorbimento di un singolo fotone da parte di una molecola di rodopsina determina la chiusura di molte centinaia di canali di Na+ (sodio); con ogni probabilità esiste un messaggero chimico, forse un neurotrasmettitore o uno ione, che trasmette questa informazione e, quindi, lo stimolo luminoso.

Anteprima della Tesi di Floranna Greco

Anteprima della tesi: Ruolo dell'attenzione nella percezione visiva dell'orientamento, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Psicologia

Autore: Floranna Greco Contatta »

Composta da 155 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8550 click dal 21/12/2004.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.