Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il legame locale-globale: le Ong in Italia e nel Regno Unito

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

55 Il Regno Unito mi ha offerto un soggiorno interessante e fruttifero. A Londra ho svolto ricerche generali sulle ONG e sulla globalizzazione nella immensa biblioteca della “London School of Economics”, dove il tema del mio lavoro iniziava a delinearsi più chiaramente. Il soggiorno a Manchester è stato decisivo, lì ho potuto frequentare il gruppo locale di F.o.E. e capire come agiva, nonché frequentare il centro di Studi Internazionali sulla Globalizzazione (I.G.S., coordinato dal professore Paul Kennedy) della “Manchester Metropolitan University”. L’associazione che stavo frequentando non faceva altro che insistere sulla globalità dei problemi ambientali, e sulla necessità di esserne informati a livello locale. Non a caso molti dei membri dell’I.G.S. (“Institute for Global Studies”) sono iscritti ad associazioni ambientaliste o umanitarie e collaborano con Paesi in via di sviluppo, come lo Zimbabwe e l’Angola. La lettura di autori quali Zygmunt Bauman, Anthony Giddens, Clifford Geertz e Ulrich Beck ha stimolato ancor più la mia curiosità verso il tema della globalizzazione e la connessione esistente con la straordinaria crescita di organizzazioni non governative degli ultimi venticinque anni. La seguente affermazione di Clifford Geertz mi sembra un ottimo punto di partenza per parlare di globalizzazione: “Come il famoso colpo d’ali di una farfalla nell’oceano Pacifico può provocare un temporale nella penisola iberica, così un cambiamento in un luogo qualsiasi del mondo può provocarne altri in un luogo diverso”. 1 Queste parole attestano un dato di fatto (quasi) inequivocabile: ormai i popoli, le civiltà, le culture, i sistemi economici, politici e sociali del nostro pianeta sono profondamente interconnessi, grazie 1 C. Geertz, Mondo globale, mondi locali, cultura e politica alla fine del ventesimo secolo, Il Mulino, Bologna, 1999, p. 57.

Anteprima della Tesi di Giorgia Lamaro

Anteprima della tesi: Il legame locale-globale: le Ong in Italia e nel Regno Unito, Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Giorgia Lamaro Contatta »

Composta da 158 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2721 click dal 14/12/2004.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.