Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La Banca Internazionale per la Ricostruzione e lo Sviluppo nella storia dell'intervento straordinario per il Mezzogiorno (1946-1960)

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 economico e sociale 17 . La decisione di politica economica più rilevante, in questo periodo, fu di abbandonare gradualmente il protezionismo per orientare l’economia italiana verso l’apertura commerciale all’estero 18 ; per un paese povero di materie prime che poteva sviluppare l’industria solo attraverso la crescita delle importazioni, che d’altro canto esigevano un parallelo incremento delle esportazioni e, quindi, una progressiva liberalizzazione degli scambi, questa era una via obbligata. Il cambiamento si realizzò attraverso due tappe: la prima di forte riduzione e successivo smantellamento dei limiti quantitativi agli acquisti di merci all’estero, la seconda di progressiva revisione delle tariffe 19 . La politica di liberalizzazione rappresentò contemporaneamente lo strumento e la conseguenza dell’integrazione tra i paesi europei e tra questi e gli Stati Uniti. Fu un’evoluzione che procedette assieme all’inserimento dell’Italia nelle organizzazioni internazionali 20 . Queste tappe videro oltre all’ammissione dell’Italia al Fondo Monetario Internazionale e alla Banca Internazionale per la Ricostruzione e lo Sviluppo, alla fine del 1946, l’adesione al GATT (General Agreement on Tariffs and Trade) e la sua entrata nell’OECE 21 nel 1949, all’Unione Europea dei Pagamenti (UEP) 17 Le conseguenze che lo sviluppo delle esportazioni provocò sulla struttura dell’economia italiana sono puntualizzate in A. Graziani, Lo sviluppo cit., pp. 63-65. Il quadro dell’intervento attuato dalla Cassa per il Mezzogiorno, dal 1950 al 1975, inserito nel contesto dell’evoluzione dell’economia italiana e collocato in una adeguata prospettiva storica in G. Podbielski, Venticinque anni di intervento straordinario nel Mezzogiorno, collana Svimez, Giuffrè, Roma, 1976, pp. 1-29. 18 G. Carli, Cinquant’anni di vita italiana, in collaborazione con P. Peluffo, Laterza, Roma- Bari, 1993, pp. 25-123; A. Graziani, Mercato interno e relazioni internazionali, in V. Castronovo (a cura di), L’Italia contemporanea: 1945-1975, Einaudi, Torino, 1976, pp. 310- 323; A. Pedone, La politica del commercio estero, in G. Fuà (a cura di), Lo sviluppo economico in Italia, vol. II, F. Angeli, Milano, 1969, p. 257. 19 Sui due approcci, quello che dava priorità alla ricostruzione della capacità produttiva e quello che considerava prioritario raggiungere l’equilibrio della bilancia dei pagamenti, e sull’adozione di quest’ultimo si veda G. Basevi- A. Soci, La bilancia dei pagamenti italiana, il Mulino, Bologna, 1978, pp. 102-103. 20 F. Romero - L. Segreto, Italia, Europa, America. L’integrazione internazionale dell’economia italiana (1945-1963), in “Studi Storici”, 1996, n. 1, vol. 37, pp. 5-8. Per un esame dei cambiamenti nelle relazioni economiche del dopoguerra si veda A. de Pietri- Tonelli, Il sistema delle relazioni economiche internazionali, in “Economia Internazionale”, maggio 1948, vol. I, n. 2, pp. 310-326. 21 Sull’Organizzazione Europea per la Cooperazione Economica, nata a Parigi nel 1947 dalla riunione dei sedici paesi partecipanti all’ERP, e sulla sua attività si veda D. Fausto, L’intervento pubblico cit., pp. 611-618; G. Pella, L’attività dell’OECE nella nuova situazione internazionale”, in “La Comunità Internazionale”, 1951, pp. 254-264.

Anteprima della Tesi di Anna Muraca

Anteprima della tesi: La Banca Internazionale per la Ricostruzione e lo Sviluppo nella storia dell'intervento straordinario per il Mezzogiorno (1946-1960), Pagina 9

Tesi di Dottorato

Dipartimento: economia

Autore: Anna Muraca Contatta »

Composta da 162 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2933 click dal 15/11/2004.

 

Consultata integralmente 12 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.