Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le crisi bancarie. Strumenti di analisi, previsione e gestione.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Introduzione 3 La struttura dell’analisi proposta affronta l’argomento delle crisi bancarie articolandosi in quattro capitoli. Nel primo capitolo si fornisce il quadro di riferimento del lavoro, affrontando i problemi legati alla definizione del concetto di crisi della banca, alle cause e alle modalità di manifestazione. Tra i diversi punti di vista da cui può essere analizzato il fenomeno delle crisi bancarie, è stato privilegiato quello microeconomico, che focalizza l’attenzione sulle cause della crisi che attengono più propriamente alla gestione aziendale e che ha reso utile la distinzione tra cause esterne ed interne. Anche l’analisi delle modalità d’identificazione delle criticità è stata analizzata tenendo presente questo punto di vista. Tuttavia, rimane piena consapevolezza dello stretto legame fra aspetto microeconomico e macroeconomico delle crisi bancarie 2 . Inoltre, dato che la principale negatività del dissesto di una banca è una diffusa distruzione di ricchezza, si analizza la distribuzione dei costi tra gli stakeholders e il tentativo di quantificarli da parte di alcuni studi empirici. Nel secondo capitolo si illustrano gli strumenti per l’analisi tecnica delle banche, in considerazione dell’aumento dell’importanza del monitoraggio cartolare a seguito del passaggio alla vigilanza prudenziale. Le sole regole prudenziali, infatti, non sono sufficienti a garantire la stabilità delle banche e le ispezioni on-site hanno una frequenza incompatibile con le attuali esigenze di conoscenza delle situazioni delle banche. Un costante controllo della situazione tecnica delle banche e dei gruppi bancari è indispensabile per prevedere e prevenire l’insorgere delle crisi. L’analisi dell’evoluzione futura degli equilibri aziendali è cresciuta d’importanza in seguito allo sviluppo di moderne tecniche informatiche per l’elaborazione dei dati e l’affinamento di modelli statistici volti alla previsione delle situazioni di crisi. 2 In linea con Caprio e Kligebiel (1999): “…although macroeconimic factors are important, microeconomic and incentive factors likely are key to determining the magnitude of banking problems and in some cases are even the main cause.”, pag. 292.

Anteprima della Tesi di Armando Ceccaroni

Anteprima della tesi: Le crisi bancarie. Strumenti di analisi, previsione e gestione., Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Armando Ceccaroni Contatta »

Composta da 214 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6355 click dal 07/02/2005.

 

Consultata integralmente 19 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.