Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Globalizzazione del terrorismo e terrorismo della globalizzazione

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

10 quei paesi all’interno dei quali cresce un opinione pubblica attratta dalle posizioni, se non dalle azioni di Osama Bin Laden. Questi si trovano tra l’incudine di disordini civili e il martello della ritorsione USA, sia nel primo che nel secondo caso perderebbero, comunque, il potere. L’appoggio popolare al gruppo terroristico di Al-Qaida arriva dopo la reazione degli USA ma il terreno su cui attecchisce è stato ben arato dai movimenti fondamentalisti negli ultimi trent’anni. Si diffonde la percezione che si può cambiare lo stato di cose. Se un gruppo esiguo, ma ben organizzato e finanziato, può mettere in ginocchio il mondo, figuriamoci una moltitudine di persone e per eccesso tutto il mondo islamico come può ridisegnare la mappa geopolitica (e religiosa) del globo? Riguardo al secondo aspetto la questione risulta più complessa. L’Afganistan talebano, paese di frontiera, è l’esempio concreto della chiusura, del rifiuto della modernità, del potere dell’ideologia, della perversione che l’ideale può raggiungere, dell’unione tra religione e stato, e di molto altro ancora che la nostra ideologia non può accettare perché l’ha vissuto sulle proprie spalle e lo ha sconfitto.

Anteprima della Tesi di Francesco Carderi

Anteprima della tesi: Globalizzazione del terrorismo e terrorismo della globalizzazione, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Sociologia

Autore: Francesco Carderi Contatta »

Composta da 282 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 17106 click dal 09/12/2004.

 

Consultata integralmente 23 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.