Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I rapporti tra il P.C.I. e la C.G.I.L. dalla crisi del 1955 alla svolta degli anni '60

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

8 La linea adottata dalla CGIL, fu di sostegno e collaborazione con il governo Parri, per difenderlo, come disse Di Vittorio, dalla reazione e sostenerlo nello sviluppo democratico 13 . In un memoriale consegnato dalla CGIL al presidente del consiglio venivano indicati i punti fondamentali per un primo intervento urgente per fronteggiare la gravità della situazione: inizio dei lavori pubblici, blocco dei licenziamenti regolamentazione degli sfratti, controllo sulla politica di emigrazione 14 . Le critiche della CGIL al governo Parri iniziarono a farsi sentire già nel settembre del 1945, soprattutto per quanto riguardava l’aumento del costo della vita e la carenza d’impegno nei confronti della lotta alla disoccupazione. Nel corso della riunione del Comitato direttivo del 21 settembre, alla quale parteciparono per la prima volta anche i rappresentanti sindacali delle regioni settentrionali, Giuseppe Di Vittorio disse, riferendosi alla necessità di contenere i prezzi e riuscire a controllare meglio il mercato nero: “Ogni controllo presuppone la scelta di due vie: o il governo è forte ed ha una polizia efficiente per esercitare il controllo o è debole ed allora deve appoggiarsi sulle forze popolari. Abbiamo il diritto di chiedere al governo democratico di scegliere la seconda via suscitando lo entusiasmo e le iniziative popolari, sia pure disciplinate dalle forze del governo. Senza di ciò non si otterranno risultati concreti”. 15 13 DI VITTORIO, Giuseppe, “Intervento al Comitato Direttivo della CGIL”, 25.7.1945, Archivio della CGIL, Roma, 1945, citato in PISTILLO, Michele, op. cit., p. 82. 14 Cfr. L’Unità, 29.6.1945. 15 DI VITTORIO, Giuseppe, Intervento al Comitato direttivo del 21.9.1945, Archivio della CGIL, Roma, 1945, citato in PISTILLO, Michele, op. cit., p. 83.

Anteprima della Tesi di Ilaria Casaglieri

Anteprima della tesi: I rapporti tra il P.C.I. e la C.G.I.L. dalla crisi del 1955 alla svolta degli anni '60, Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Ilaria Casaglieri Contatta »

Composta da 245 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1785 click dal 16/11/2004.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.