Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I rapporti tra il P.C.I. e la C.G.I.L. dalla crisi del 1955 alla svolta degli anni '60

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

10 In questo contesto, dal 29 dicembre 1945 al 7 gennaio 1946, ebbe luogo a Roma, nell’aula magna dell’Università, il V Congresso nazionale del Partito comunista italiano. Si trattò della prima assise nazionale dei comunisti italiani dalla caduta del fascismo e la liberazione del paese, la quale si svolse mentre in Italia dovevano ancora farsi sentire li effetti della ricostruzione. Palmiro Togliatti, in un articolo pubblicato sul numero di dicembre di Rinascita, non firmato, ma sicuramente attribuibile a lui 17 , delineò con queste parole l’importanza del quinto congresso per i comunisti, i partiti operai e quanti avevano a cuore lo sviluppo democratico del paese: “Il V Congresso del Partito comunista rappresenta oggi un avvenimento che h carattere ed importanza nazionale. È perciò che l’attesa e l’interesse dei circoli politici italiani e stranieri sono tanto vivi ed accentuati. Le discussioni e le decisioni di questo Congresso – ognuno lo sente – non sono destinate a trovare i propri limiti nella cerchia sia pur vasta delle organizzazioni del partito, ma, investendo i problemi fondamentali del popolo italiano, ad estendersi a tutta la vita della nazione. Aspro, difficile, ma pur luminoso e ricco di insegnamenti è il cammino percorso dal nostro partito”. 18 Il discorso di apertura del Congresso fu affidato a Fabrizio Maffi, esponente socialista. Dopo di lui presero la parola Edoardo D’Onofrio, segretario della federazione provinciale di Roma, Li Causi, il quale lesse un telegramma inviato da Stalin all’assemblea e Roveda, che espose un ordine del giorno articolato in tre punti: costruzione di un’Italia 17 Cfr. MARTINELLI, Renzo, Storia del Partito comunista italiano. Il “partito nuovo” dalla Liberazione al 18 aprile. Torino, Einaudi, 1995, p. 37 18 TOGLIATTI, Palmiro, Quinto Congresso, in Rinascita, a. II, n. 12, dicembre 1945.

Anteprima della Tesi di Ilaria Casaglieri

Anteprima della tesi: I rapporti tra il P.C.I. e la C.G.I.L. dalla crisi del 1955 alla svolta degli anni '60, Pagina 13

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Ilaria Casaglieri Contatta »

Composta da 245 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1785 click dal 16/11/2004.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.