Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Verso un'Italia federale. Dalla Riforma del Titolo V al disegno di legge sulla devoluzione.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

4 Introduzione 1. Il processo delle riforme istituzionali in Italia Nel corso di questa tesi di laurea prenderemo in esame i cambiamenti introdotti nel nostro sistema costituzionale dalla riforma del Titolo V che, a tutt’oggi, rappresenta la più significativa riforma istituzionale realizzata in Italia dall’entrata in vigore della Costituzione Repubblicana, e in special modo la più importante in direzione di una ridefinizione in chiave federalista delle autonomie regionali e locali. Analizzeremo inoltre il processo di formulazione, durante la XIII Legislatura, della relativa legge costituzionale. Infine esamineremo il periodo successivo alla sua approvazione referendaria, soffermandoci sul processo e sullo stato della sua attuazione, nonché della formulazione di un progetto alternativo di riforma costituzionale: la cosiddetta devoluzione, proposta dalla Lega Nord. Il dibattito sulle riforme costituzionali è divenuto, nell'ultimo quarto di secolo - ma in particolare nell'ultimo decennio - uno dei motivi principali del confronto politico. Grazie all'interesse dei mezzi di comunicazione di massa, gli italiani hanno potuto seguire le alterne vicende di quella che certa pubblicistica ha definito, talora, "la Grande Riforma". Dopo la "riparazione delle manchevolezze" che caratterizzò le modifiche intervenute negli anni Sessanta, la situazione sociale e politica non consentì lo sviluppo di una riflessione sulla revisione di certi istituti anche perché prevaleva la necessità di attuare la Carta del 1948. Nel 1970, con le prime elezioni per i consigli delle regioni a statuto ordinario (l'attuazione regionale sarà completata nel 1977) e con la legge sul referendum abrogativo, si concluse una prima fase della vita repubblicana. Gli anni Settanta, nella temperie sociale, economica e politica che li caratterizzò, rappresentano l'ideale "ponte" fra il tempo della Costituzione nascente e quello di una Grande Riforma vagheggiata per anni e in seguito mai compiutamente attuata. Dall’inizio degli anni Ottanta nel dibattito iniziò decisamente a prevalere la questione della revisione della Costituzione del 1948 rispetto a quella della sua attuazione. Si fece strada la consapevolezza del fatto che il sistema politico italiano fosse affetto da una serie di disfunzioni gravi, come instabilità di governo,

Anteprima della Tesi di Paolo Misiani

Anteprima della tesi: Verso un'Italia federale. Dalla Riforma del Titolo V al disegno di legge sulla devoluzione., Pagina 1

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Paolo Misiani Contatta »

Composta da 230 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 9128 click dal 15/11/2004.

 

Consultata integralmente 26 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.