Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I New Media I Giovani e la Democrazia

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

18 1.1.3 Lo spazio e il tempo La prima caratteristica astratta è la distanzazione spaziotemporale, ossia una progressiva riduzione della percezione di spazio e tempo, rilevanti, invece nella società tradizionale basata sulla interazione diretta tra persone che vivono vicine le une alle altre. L’attuale società moderna ha rotto tale situazione, diffondendo costumi e tradizioni che permettono di immagazzinare l’informazione perché possa essere usata successivamente o tramandata alle generazioni future, facilitata dal crescente sviluppo di comunicazioni e trasporti. Tutti coloro che sono appassionati della materia, parlano di questa nuova modalità di percepire nel vivere quotidiano lo spazio e il tempo, individuando in queste due variabili il primo, più evidente cambiamento nella società dalla quale poi emergono i diversi mutamenti nei sistemi politico, economico ed informazionale. Gianfranco Bettetini e Fausto Colombo, nel loro libro “Le Nuove Tecnologie della Comunicazione”, affrontano tale questione partendo da un assunto secondo cui tecnologia e cultura non si oppongono 9 perché, osservando l’interpretazione largamente diffusa, che attribuisce la capacità, alle nuove tecnologie, di determinare un irreversibile trasformazione delle coscienze e della cultura e l’altra altrettanto ampliamente diffusa interpretazione, che vede l’offerta proveniente dalle nuove tecnologie come una semplice opportunità di trasformazione sociale che può anche non essere colta, si può notare come esse si integrano a vicenda essendo le une viziate dalle altre. L’esempio che, sempre i due autori, portano a dimostrazione di tale affermazione è quello relativo allo slittamento dalla lettura dell’ipotesi fantascientifica a quella del reale implicato dalle tecnologie della comunicazione; in particolare l’esempio si 9 Gianfranco Bettetini, Fausto Colombo,1993,Le Nuove Tecnologie di Comunicazione,strumenti Bompiani,pp 290

Anteprima della Tesi di Giuditta Staffa

Anteprima della tesi: I New Media I Giovani e la Democrazia, Pagina 14

Tesi di Laurea

Facoltà: Facoltà di lingua e cultura italiana

Autore: Giuditta Staffa Contatta »

Composta da 244 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2763 click dal 22/11/2004.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.