Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il sito web della biblioteca pubblica

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

7 PREFAZIONE Ogni prefazione è un una confessione, e anche questa non sfuggirà alla regola. Il presente lavoro nasce da una passione e da un profondo convincimento (oppure certezza). La passione è quella che da sempre nutro verso i computer, l’informatica e le nuove tecnologie offerte dalla Rete, dal World wide web e dallo scambio dell’informazione via elettronica (passione che ho avuto modo di approfondire in precedenti studi e corsi). Il convincimento è quello di chi pensa che si può concretamente migliorare la vita delle persone con le nuove forme di comunicazione e scambio dati: ovviamente se opportunatamente progettati, pensati e motivati. Se il web ci consente di amplificare il pubblico, la comunicazione e lo scambio dei dati, si capisce, come la biblioteca pubblica non può che trovarne potente giovamento. Il presente lavoro si inquadra anche alla luce di due mie esperienze personali. Nel 2002 avuto modo di collaborare con la comunità ebraica milanese per celebrare la Giornata della Memoria. Partendo da un sito web2 già esistente, basato su una newsletter di vari argomenti (libri, cucina, eventi, itinerari ed umorismo ebraico), che viene poi indicizzata, il sito puntava ad essere un primo approccio, informale, amichevole e collaborativo al mondo ed alla cultura ebraica. Con la giornata della Memoria del 2002, si decise di concentrare le energie su questo evento, perché alcuni iscritti e responsabili del sito notarono, che i mass media italiani non davano a questa ricorrenza (almeno agli esordi) il dovuto peso. Tramite la newsletter si lanciò l’idea di fare delle pagine di eventi dalle città, chiedendo ad ogni iscritto di segnalarci le iniziative delle varie città e paesi d’Italia di cui fosse a conoscenza, nonché di fare delle pagine di approfondimento dedicate alla Giornata. Io mi occupavo di “coprire” la mia regione, la Toscana, (ancora oggi dopo due anni, non mancherò di ringraziare i bibliotecari toscani che conosco per avermi aiutato a raccogliere informazioni 2 Vedi .

Anteprima della Tesi di Annalisa Serafini

Anteprima della tesi: Il sito web della biblioteca pubblica, Pagina 1

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Annalisa Serafini Contatta »

Composta da 200 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7254 click dal 19/11/2004.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.