Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il sito web della biblioteca pubblica

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

10 procedure elementari ma basilari, da seguire per la costruzione di un prodotto web di qualità e di valore; ? analisi di tre siti web bibliotecari (di tipologie di biblioteche pubbliche diverse) a confronto. Spero di essere riuscita a far capire al lettore che non esiste un “modello ideale” di sito web bibliotecario, valido per tutti e per tutte le realtà biblioteche, facilmente esportabile o importabile. Deve o dovrebbe esistere per tutti i siti web bibliotecari, uno “standard” generale, unico e di base, che può oggi inquadrarsi nel Manuale per i siti web culturali, realizzato dal Gruppo Minerva8. Ma poi, per tutto il resto, il sito web deve essere consapevolmente adattato alla realtà bibliotecaria che si desidera descrivere: ben convinti che un sito web di una biblioteca, potenzia, non degrada o impoverisce, l’intero “sistema” biblioteca. Esso allarga i canali comunicativi disponibili per l’utente, nonché può essere uno straordinario strumento di management organizzativo interno (per la ricerca di soluzioni efficaci ed efficienti nella gestione). Contribuisce a dare un’immagine della biblioteca come entità “ben visibile” del territorio, dinamica ed attiva, attenta e vicina alle esigenze del cittadino-utente-contribuente. Il sito web propone quindi uno stile della biblioteca diverso e nuovo rispetto al passato: uno stile non ereditato dall’ “antico” o dalla tradizione, ma totalmente da costruire, sperimentare ed ideare! Se un principio fondamentale della comunicazione in Rete, è quello che non basta essere online, per essere considerati “vivi”, tanto più il sito web bibliotecario, deve rispettare questo principio, rispondendo con prodotti web di qualità, nati da progetti, solidi e attentamente valutati. 8 MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITA’ CULTURALI [2004] Manuale per la qualità dei siti web pubblici culturali, a cura di Fedora Filippi. Copia a stampa della versione elettronica on-line .

Anteprima della Tesi di Annalisa Serafini

Anteprima della tesi: Il sito web della biblioteca pubblica, Pagina 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Annalisa Serafini Contatta »

Composta da 200 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7254 click dal 19/11/2004.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.