Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Un caso di uso pubblico della storia: l'applicazione del paradigma antifascista alla guerra del Golfo del 1991

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

4 di crisi riattivano l’elaborazione che del passato fanno sia la memoria che la ricerca storica, sospingendola su nuove strade e costringendole a cercare nuovi equilibri. Questo fenomeno di per sé sintomo di vitalità, genera talvolta, come ha evidenziato Pavone, almeno in Italia, la tentazione di imboccare la pericolosa scorciatoia di un meccanico ribaltamento di posizioni e di giudizi. Questo è ciò che è avvenuto nel nostro paese nel periodo che abbiamo preso in considerazione. Infatti, parallelamente alla guerra del Golfo, sulla carta stampata e nelle sedi accademiche, si consuma una lotta che mette in discussione la Resistenza e i valori antifascisti alla base della nostra stessa identità nazionale. La formula, della quale si è certo retoricamente abusato, della , sembra quasi capovolgersi in quello della 3 . La giusta richiesta di riconsiderazione e di approfondimento di un evento come la Resistenza, che per troppo tempo era stato sacrificato all’altare dell’equilibrio politico interno e chiuso nella superficialità dei cerimoniali ufficiali, rischia di trasformarsi nella tesi di un vulnus senza rimedio inferto all’identità nazionale, così da minacciarne la stessa sopravvivenza. La crisi politica e istituzionale che il nostro paese vive nel periodo post guerra fredda è solo il sintomo di un malessere più profondo, determinato dalla crisi della nostra identità collettiva, come ha evidenziato Lanaro, dovuto principalmente all’uso spregiudicato che la politica ha sempre fatto della storia, privandoci della possibilità di maturare una reale coscienza del nostro passato. 3 Claudio Pavone, Una guerra civile. Saggio sulla moralità della resistenza, Torino, Bollati Boringhieri, 1991, pag 1 a pag 16

Anteprima della Tesi di Simona Enza Caltabiano

Anteprima della tesi: Un caso di uso pubblico della storia: l'applicazione del paradigma antifascista alla guerra del Golfo del 1991, Pagina 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Simona Enza Caltabiano Contatta »

Composta da 102 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1336 click dal 22/11/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.