Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Determinazione mediante Reti Neurali del profilo dell’Utente di una computing grid

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

CAP.1:IL PROGETTO EU-DATAGRID 17 sarà mai possibile, in termini economici, concentrare tutte queste risorse in un unico luogo. 1.3.1.2 Architettura di DataGrid Alla luce di quanto detto, è chiaro che il modello di analisi distribuito implementato tramite una DataGrid può competere col modello di analisi centralizzato, che vuole tutte le risorse concentrate al CERN: diventa addirittura superiore se l’uso delle risorse di griglia è affidabile e viene data la possibilità al fisico di accedere a tutti i dati dell’esperimento LHC a cui partecipa indipendentemente dal luogo in cui egli si trova o in cui risiedono i dati da lui richiesti. L’elemento chiave di questo modello distribuito per l’analisi LHC è un’organizzazione delle risorse secondo un modello gerarchico multi-tier. Secondo questo modello, per ogni esperimento, la produzione di dati RAW e una parte della ricostruzione viene effettuata al Tier0, cioè al CERN. L’analisi e parte della ricostruzione, assieme all’immagazzinamento degli altri tipi di oggetti sono compiti dei centri regionali (Tier1) di livello nazionale o internazionale, dei centri regionali (laboratori e università, Tier2), dei dipartimenti (Tier3) e infine dei singoli desktops dei fisici (Tier4) (Figura 4.1). Secondo questo modello, i dati sono tutti inizialmente prodotti al Tier0, il CERN: esso mantiene nei suoi archivi (principalmente su nastro) gli oggetti RAW prodotti dai rilevatori e gli oggetti ESD derivanti dalla prima parziale ricostruzione. La caratteristica di questi oggetti è quella di essere a sola lettura: si prestano bene quindi al processo di replicazione in quanto non sussiste il problema della consistenza tra copia originale (master) e le sue repliche (anch’esse a sola lettura). In seguito, nella fase di analisi batch e interattiva, migliaia di fisici accedono al database del Tier0 per richiedere i dati da analizzare: questi dati deve essere replicati dalla loro posizione originaria al luogo dove avverrà la computazione.

Anteprima della Tesi di Livio Murianni

Anteprima della tesi: Determinazione mediante Reti Neurali del profilo dell’Utente di una computing grid, Pagina 12

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Livio Murianni Contatta »

Composta da 211 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1062 click dal 22/11/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.