Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il traffico degli esseri umani

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

10 contemplata nella Convenzione del 19 giugno 1990 di applicazione dell’Accordo di Schengen12. L’articolo 27 della Convenzione, infatti, obbliga le parti concorrenti “a stabilire sanzioni appropriate nei confronti di chiunque aiuti o tenti di aiutare, a scopo di lucro, uno straniero ad entrare o soggiorn r nel territorio di una parte contraente in violazione della legislazione di detta parte contraente relativa all’ingresso o al soggiorno degli stranieri” (par.1). Tale obbligo nei confronti degli Stati contraenti degli Accordi di Shengen è stato fondamentale per lo sviluppo nelle legislazioni nazionali della previsione di una specifica fattispecie criminosa. Le due species di trafficking e smuggling sono comparse entrambe ed insieme, invece, nell’allegato di cui all’articolo 2 della Convenzione13 che istituisce un Ufficio europeo di polizia. Infatti, tra le forme di criminalità organizzata, viene compreso, per un verso, il reato di “organizzazione clandestina di immigrazione”, cioè le azioni intese ad agevolare deliberatamente, a scopo di lucro, l’ingresso ed il soggiorno o il lavoro nel territorio degli stati membri dell’Unione europea, in violazione delle leggi e delle condizioni applicabili agli stati membri; per altro verso, compare, come definizione autonoma, la “tratta degli esseri umani”. Quest’ultimo reato ricomprende14 “il fatto di sottoporre una 12 Nascimbene e Pastore (a cura di), Da Schengen a Maascstricht. Apertura delle frontier , cooperazione giudiziaria e di polizia, M lano, 1995; Bellucci, S hengen, l’avvio di un’Europa senza frontiere, Roma, 1995; Hailbronner, European immigration and asylium law under the Amsterdam Treaty, in “Common Market Law Review”, 1998 pagg. 1047 ss.; Quadri, Primi spunti per uno Statuto giuridico dell’immigrato extracomunitario, in “Il diritt comunitario e degli scambi internazionali”, 1998, pagg. 395 ss.; Curti Gialdino, Schenge e il terzo pilastro: il controllo giurisdizionale secondo il Trattato di Amsterdam, in “Rivista di Diritto europeo”, 1998, pagg. 41 ss; Nascimbene, Lo spazio Schengen: libertà di circolazione e controlli alle frontiere esterne, in “Studi in onore di F. Capotorti”, Milano, seconda edizione, 1999, pagg. 307 ss. 13 Firmata a Bruxelles il 26 luglio 1995.

Anteprima della Tesi di Roberta Maggio

Anteprima della tesi: Il traffico degli esseri umani, Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Roberta Maggio Contatta »

Composta da 189 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 10782 click dal 26/11/2004.

 

Consultata integralmente 10 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.