Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Metodologie e prime applicazioni sperimentali per la gestione strategica degli atenei

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

13 forma della richiesta motivata di riesame. In assenza di rilievi essi sono emanati dal rettore». L’ultimo aspetto rilevante della legge 168/89, ai fini di questa trattazione, risiede nell’art. 16 che al comma 4 specifica cosa gli statuti devono comunque prevedere. Tra le varie voci si sottolinea: - l’elettività del rettore; - una composizione del senato accademico rappresentativa delle facoltà istituite nell’ateneo; - una composizione del consiglio di amministrazione che assicuri la rappresentanza delle diverse componenti. Successivamente viene emanata la legge 341/90TP 9 PT. Significativa soprattutto per l'introduzione della tripartizione degli studi universitari: alla laurea ed al dottorato di ricerca si affianca il diploma universitario (conseguibile attraverso un ciclo di istruzione breve, biennale o triennale, che consente in linea di principio il trasferimento al corso di laurea). L’impostazione del legislatore prevede dunque tipologie di corsi “in parallelo”: gli studenti possono scegliere tra corsi con diverso valore legale e di diversa durata. Tale legge introduce anche la soppressione, per tutti i nuovi vincitori di concorso, della titolarità delle cattedre; la concessione di autonomia regolamentare sulla didattica alle università (pur mantenendo fermi gli ordinamenti didattici nazionali); la possibilità di inserire i crediti didattici; l’istituzione formale delle attività di tutorato. La legge 390/91TP 10 PT riformando il diritto allo studio universitario, abolisce le “Opere universitarie” istituendo borse di studio per i capaci ed i meritevoli privi di mezzi. TP 9 PT Legge 19 novembre 1990, n. 341: Riforma degli ordinamenti didattici universitari. TP 10 PT Legge 2 dicembre 1991, n. 390: Norme sul diritto agli studi universitari.

Anteprima della Tesi di Marco Frecchio

Anteprima della tesi: Metodologie e prime applicazioni sperimentali per la gestione strategica degli atenei, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Marco Frecchio Contatta »

Composta da 325 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2266 click dal 29/11/2004.

 

Consultata integralmente 8 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.