Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il malato terminale: il lavoro sociale con i morenti

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

del lavoro o a limitare fortemente le sue aspirazioni professionali e la propria vita sociale e relazionale. D’altro canto non va sottovalutato l’aiuto che gli anziani danno spesso alle famiglie dei figli, finche possono, sotto forma di custodia dei piccoli, disbrigo di affari e pratiche amministrative, aiuto domestico, lavori di manutenzione e molto altro ancora. La direzione verso cui ci si dovrebbe muovere – e in parte lo si sta facendo – è quella di differenziare maggiormente i servizi, in modo da consentire agli anziani di rimanere a casa propria alleggerendo e sostenendo quanto più possibile il lavoro di supporto e di cura delle famiglie. Non è semplice trovare un collegamento tra le cure formali (i servizi pubblici) e le cure informali (familiari e vicinato). In Italia il concetto di assistenza è spesso stato legato all’assistenza pubblica o volontaria, ed risultava difficile riconoscere il ruolo del lavoro di cura informale come risorsa da educare al fine del sostegno al malato attraverso un programma individualizzato sul cliente. Il concetto di comunity care ha segnalato il passaggio della filosofia assistenziale dall’istituzionale al comunitario, determinando un peso gravoso per la comunità. 159 “ Il compito primario dei servizi pubblici e dell’associazione di volontariato è di sostenere l’assistenza informale fornita dai parenti e dagli amici in modo tale che queste relazioni di cura continuino a far fronte ai bisogni più pressanti 159 Cfr. W. HARBERT,The nature of community care, in HARBERT E ROGERT,Community-Based social care: The Avon experience, London Bedford Square Press, p.5.

Anteprima della Tesi di Claudia Sodero

Anteprima della tesi: Il malato terminale: il lavoro sociale con i morenti, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Sociali

Autore: Claudia Sodero Contatta »

Composta da 159 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 28981 click dal 29/11/2004.

 

Consultata integralmente 24 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.