Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I ''programmi integrati d'intervento'' come strumento di riqualificazione urbana

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

16 Il concetto di "riqualificazione", articolato nella triplice accezione di riqualificazione non solo "urbanistica" ma anche "edilizia" e in particolare, "ambientale" (a cui per altro, negli strumenti polifunzionali introdotti in questi ultimi anni, si è aggiunto anche l'obiettivo rappresentato dal recupero del degrado "sociale"), nonché il riferimento territoriale ed istituzionale al Comune costituiscono i due fondamentali elementi che vanno a configurare il nucleo funzionale attribuito dal legislatore a questo particolare strumento di programmazione urbanistica. La riqualificazione descritta, avviene attraverso il consenso del privato introducendo il principio per cui il perseguimento di finalità di interesse pubblico nella gestione del territorio, possa essere connesso in modo fisiologico con l’interesse privato. Viene così modificato un cardine del modello pianificatorio tradizionale, riconoscendo al privato impulso procedimentale e l’iniziativa della formazione del piano, rimessa negli strumenti tradizionali in via esclusiva all’amministrazione. Del resto, tale tipo di programma, si correla e cerca di rispondere ad esigenze reali che spingono verso un riadeguamento dell' ordinamento giuridico in materia urbanistica, verso un aggiornamento delle modalità di approccio e di soluzione ai problemi della pianificazione, rivolte sempre più all'integrazione delle risorse e alla consensualità dei soggetti pubblici e privati coinvolti nell'intervento. Nel perseguire la specifica finalità della riqualificazione urbana (secondo le predette modalità integrate e plurifunzionali) il PII si caratterizza - già nella disciplina della legge n. 179 del 1992 - per la prevista contestuale presenza di una "pluralità di funzioni" 9 , dalla "integrazione di diverse tipologie di intervento" 10 (ivi comprese le opere di urbanizzazione) e da una "dimensione tale da incidere sulla riorganizzazione urbana" da realizzarsi mediante il "concorso" di più operatori e di diverse risorse finanziarie di estrazione pubblica e privata. 9 Si riporta un giudizio di valore non trascurabile ad opinione dello scrivente circa le funzioni del P.I.I. : “Come si vede, possono anche riscontrarsi delle amenità. In primo luogo occorre chiedersi che cosa debba intendersi per presenza <> ed a quali funzioni l’estensore della norma abbia inteso fare riferimento. E’ probabile, ma non certo, che si tratti di funzioni proprie del programma e non di funzioni urbanistiche, intese correttamente come <>”. (Cfr. G. Colombo, F. Pagano, M. Rossetti, Manuale di urbanistica, Il sole24ore, Pirola S.p.a.). 10 Si riporta ulteriore nota circa le funzioni del P.I.I. : “Si noti infatti che il singolare periodo sulla <> dei P.I.I. in esame, dopo aver affermato la necessità della presenza di una <>, contempla anche l’<>. Evidentemente viene utilizzata una nozione molto ampia di <>. Comunque sia, si potrà sempre asserire che si ha una integrazione di tipologie di intervento quando, insieme alle opere di urbanizzazione, vengano realizzati interventi di nuova edificazione. Ma, se così è, ci si chiede se non sia da considerare mistificatoria l’assunzione <> tra gli elementi caratterizzanti del P.I.I.. Sicuramente, ed in modo corretto anche sotto un profilo sostanziale, si potrà sostenere che si ha un’integrazione di diverse tipologie di intervento, quando il programma avrà ad oggetto non solo interventi di nuova edificazione, ma anche interventi di recupero edilizio.”(Cfr. G. Colombo, F. Pagano, M. Rossetti, Manuale di urbanistica, Il Sole 24 Ore, Pirola S.p.a.).

Anteprima della Tesi di Orfeo Zaffiri

Anteprima della tesi: I ''programmi integrati d'intervento'' come strumento di riqualificazione urbana, Pagina 13

Tesi di Laurea

Facoltà: Architettura

Autore: Orfeo Zaffiri Contatta »

Composta da 155 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 27590 click dal 30/11/2004.

 

Consultata integralmente 30 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.