Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Aumentare il capitale relazionale dell'impresa attraverso le nuove tecnologie dell'information and comunication tecnologi ICT

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

15 La fruizione non è più sequenziale, ma segue più le modalità di significazione del testo iconico. 15 Ecco che nell’immagine essendoci due livelli di significazione secondo le riflessioni della scuola greimasiana di Parigi, uno figurativo ( rappresenta qualcosa) e l’altro plastico, la lettura viene guidata dalla messa in scena soggetti, spazi e tempi e dalla presenza d’elementi plastici opposti (contrari e contraddittori) in grado di simbolizzare dei valori. Ecco un esempio d’opposizioni plastiche sulla base degli studi della psicologia della Gestalt: Considerando queste categorie oppositive la pagina è come un‘immagine in cui differenti parti di schermo (forme) si dispongono l’una rispetto l’altra assumendo valori secondo una traduzione linguistica di concetti come percezione e spazialità. Lo spazio agito: riguarda la pragmatica, ossia quello inerente alla fruizione interattiva dell’utente. Le modalità di fruizione vengono generalmente esplicitate negli spazi metatestuali, dove l’autore dialoga attraverso indici, menù strumenti di navigazione, briciole di pane. 15 Carlini in “Lo stile Web” tratta il rapporto tra testo ed immagine dell’ipertesto: egli sostiene che non c’è una innovazione comunicativa, ma vengono trasferite in rete attività preesistenti che devono adeguarsi al nuovo mezzo trasmissivo e perciò influiscono nelle modifiche dei linguaggi e formati di relazioni con i clientii. Le parole diventano simili id immagini, non devono più rispondere al principio della trasparenza, ma spesso sono proprio dei marcatori che devono essere visti e ciccati, il testo deve attirare lo sguardo come un’inserzione pubblicitaria. L’aspetto innovativo rispetto a questa iconicità della parola già sfruttata in campo pubblicitario sta nella circolazione enorma di queste variazioni tanto da creare una nuova sintassi e retorica. D’altro canto ci sono le immagini che si fanno parrole. Infatti le immagini hanno una funzione non di abbellimento, ma dicono precisamente qualcosa con una funzione simbolica. Ecco l’esempio del simbolo cestino, allarga, la mano ecc, Nasce un linguaggio di gesti intuitivo partendo dalla base che nello spazio virtuale è più facile muoversi pensando per oggetti e relazioni tra oggetti. Spesso però il simbolo non è così evidente così colti web designer ricorrono ad un trucco: al passaggio del mouse appare una scritta Contenimento Î dentro-fuori Percorso Î verso-da Verticalità Î su-giù Frontalità Î davanti-dietro Lateralità Î destra-sinistra

Anteprima della Tesi di Fabrizia Corsi

Anteprima della tesi: Aumentare il capitale relazionale dell'impresa attraverso le nuove tecnologie dell'information and comunication tecnologi ICT, Pagina 12

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Fabrizia Corsi Contatta »

Composta da 167 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2946 click dal 02/12/2004.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.