Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I contratti regolatori della convivenza

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

6 normative che di recente, in vari paesi dell´Europa continentale, si sono prefissate di affrontare e risolvere i problemi giuridici posti dalle convivenze omo- ed eterosessuali. La prima legge che si e` occupata del fenomeno e` stata quella danese, del 1982; essa ha istituito il modello della registered partnerschip, per cui la registrazione del rapporto di convivenza produce i medesimi effetti del matrimonio, salvo quanto previsto in materia di adozione e di potestà dei genitori. Tale modello e` stato seguito negli anni successivi anche da Norvegia (1993), Svezia (1994), Islanda (1996), Olanda (1998), e Germania (2001). Tali ordinamenti hanno quindi optato per una tendenziale equiparazione tra le unioni familiari eterosessuali ed omosessuali. Una siffatta evoluzione delle normative nazionali e` stata condivisa dal Parlamento Europeo, le cui risoluzioni dell´8 Febbraio 1994 e del 16 Marzo 2000, finalizzate alla rimozione di ogni forma di discriminazione verso le persone omosessuali, richiedono un maggiore impegno della commissione e degli Stati

Anteprima della Tesi di Maria Concetta Carcione

Anteprima della tesi: I contratti regolatori della convivenza, Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Maria Concetta Carcione Contatta »

Composta da 133 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3752 click dal 02/12/2004.

 

Consultata integralmente 12 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.